La Dinamo batte il Fenerbahce e conquista il Città di Carbonia

La Dinamo batte il Fenerbahce e conquista il Città di Carbonia

Il Banco di Sardegna si impone 95-86 sulla formazione di coach Obradovic nella sfida a Carbonia

Una sfida avvincente regalata ai tifosi del sulcis: Dinamo Banco di Sardegna contro Fenerbahce vicecampione d’Europa. Il Banco di Sardegna di coach Vincenzo Esposito si impone nel match di alto profilo continentale battendo gli uomini di Obradovic per 95-86. Al Palazzetto dello sport di via delle Cernitrici Devecchi e compagni conquistano la seconda edizione del “Città di Carbonia” siglando un ottimo primo quarto senza errori dal campo (con uno stratosferico 14/14) e un complessivo primo tempo di grande intensità. Nel secondo tempo Cooley e compagni sono bravi a ricacciare indietro i gialloblu nei tentativi di rimonta: a mettere il sigillo sulla vittoria le prestazioni balistiche di un super Scott Bamforth e Terran Petteway.

Coach Esposito manda in campo Bamforth, Petteway, Gentile, Thomas e Cooley, coach Obradovc schiera Hersek, Arna, Guduric, Muhammed e Lauvergne. In un primo quarto praticamente perfetto il Banco mette a segno 32 punti: ad aprire le danze è Hersek per il Fenerbahce, risponde Thomas. La Dinamo trova il primo strappo con Jack Cooley a referto con canestro and one e appoggio al ferro. La bomba di Bamforth scrive 14-7, i turchi accorciano con Dixon e Arna. Spissu, Polonara e Gentile si uniscono alla causa ed è 32-24 dopo il primo quarto. Ennis apre la seconda frazione, Petteway dall’arco e Cooley nel pitturato portano avanti gli isolani siglando il +8. Tripla di Spissu e canestro di Bamforth: il numero 4 scrive il +11. La schiacciata di Lauvergne chiude il primo tempo 52-45.  Al rientro dall’intervallo lungo gli uomini di coach Obradovic piazzano un parziale di 8-0 che porta avanti i gialloblu. Il 2+1 di Biberovic scrive il sorpasso turco (52-53). Spissu dà ossigeno ai suoi dai 6.75, seguito da Petteway in lunetta. La difesa del Fenerbahce fatica contro Cooley che monetizza dalla lunetta i falli avversari: il centro biancoblu sigla il nuovo +10. Due minuti di un intenso Biberovic riporta i vicecampioni europei a due possessi di distanza. Petteway in lunetta fa 2/3 e al 30’ Dinamo avanti 73-67. Guduric suona la carica ai suoi, Spissu risponde dall’arco. Botta e risposta tra Bamforth e Lauvergne. Ennis e Dixon ristabiliscono la parità sul parquet: con 5’30’’ da giocare il tabellone dice 80 pari. Thomas e Bamforth firmano il +4 sassarese: il giocatore ex Bilbao si accende e infila due bombe che scavano il gap. Petteway scrive il +11 dall’arco con 90’’ sul cronometro e mette in cassaforte la vittoria del Banco. Al Palazzetto dello Sport di via delle cernitrici finisce 95-86: la Dinamo conquista il Città di Carbonia.

Al termine della sfida il presidente della Fip Sardegna Bruno Perra ha omaggiato Maurizio Gherardini, general manager del Fenerbahce, Stefano Sardara, presidente della Dinamo, coach Vincenzo Esposito e coach Zeljco Obradovic con dei prodotti tipici. Il vice sindaco di Carbonia Gianluca Lai consegna il premio del secondo classificato al capitano del Fenerbahce Sinan Guler. I vincitori del Trofeo Città di Carbonia ricevono il premio dall’assessore comunale allo sport Valerio Piria: Jack Cooley premiato come Mvp della sfida.

Dinamo Banco di Sardegna 95  – Fenerbahce Erkek 86

Parziali: 32-24; 20-21; 21-22; 22-19.

Progressivi: 32-24; 52-45; 73-67; 95-86.

Dinamo Bds. Spissu 7, Marzaioli, Bamforth 22, Petteway 17, Devecchi, Magro 4, Gentile 9, Thomas 9, Polonara 5, Diop 2, Cooley 20.  All. Vincenzo Esposito

Fenerbahce Erkek. Tirpaci, Hersek 2, Sankali, Ennis 13, Biberovic 10, Arna 5, Minchev, Guduric 7, Guler 6, Muhammed 21, Lauvergne 19, Omic 3. All. Zeljko Obradovic

Sassari, 18 settembre 2018

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna