Playoff time: stasera Gara1 Trento-Dinamo

Playoff time: stasera Gara1 Trento-Dinamo

Alle 20:45 la palla a due della prima sfida dei quarti di finale. Diretta su Sky Sport 2 HD

L’attesa è finita, da oggi si fa sul serio. Questa sera alle 20:45 sarà sollevata la palla a due di Gara1 dei quarti di finale tra la Dolomiti Energia Trento e la Dinamo Banco di Sardegna: i playoff sono iniziati! Per la settima volta nella sua storia societaria il club di via Nenni si appresta ad affrontare la post season, l’obiettivo è uno solo: scendere in campo concreti e senza paura, una sfida per volta.

Gli uomini di Federico Pasquini sanno bene quanto sia importante l’approccio alla prima sfida di stasera al PalaTrento: sarà fondamentale partire con grande aggressività contro una squadra che sfrutterà al meglio i propri mezzi e il fattore campo. Nelle conferenze stampa di presentazione della serie entrambi i tecnici hanno sottolineato l’importanza della gestione del ritmo, sarà infatti il ritmo la parola chiave del match. Quella tra Sassari e Trento si annuncia una sfida accesissima e dall’alto tasso di intensità: le due squadre si incontrano ai quarti di finale come fu nel 2015, quando l’allora matricola Trento staccò il biglietto per i playoff nella prima volta della sua storia.

Questa sera inizia un campionato nuovo, come spiegato da coach Federico Pasquini nell’incontro con i giornalisti di mercoledì, alla vigilia della partenza per il Trentino: quanto fatto finora si resetta e inizia un campionato a sé stante, fatto di sfide, rivalità, emozioni, vibrazioni uniche e intense.

 “Inizia la parte più bella della stagione, quella per cui si lavora dieci mesi e non si vede l’ora di partire, con un ritmo incredibile fatto da tantissimi stati d’animo particolari. In questo quadro, fa più strada che riesce a mantenere più lucidità e razionalità e chi ha la capacità di resettare dopo ogni partita, che sia una vittoria o una sconfitta _ha commentato Pasquini in conferenza stampa_. Questa è la storia dei playoff, la storia bellissima dei playoff, per cui penso che alla fine la differenza la farà la capacità di recuperare tra una partita e l’altra e la capacità di intervenire sui dettagli nel poco tempo che si avrà tra una partita e l’altra. Ci arriviamo abbastanza bene, perché a parte l’episodio di Caserta la squadra è reduce da un periodo buono, in cui ha fatto ottimi risultati e soprattutto ha dimostrato di essere una squadra vera, e penso che questo nei playoff permetta di partire sempre in una condizione di vantaggio. Sappiamo chi è Trento, una squadra che nel girone di ritorno ha fatto 12 su 15 non a caso, una squadra che ha un’energia fisica incredibile, con una presenza a rimbalzo offensivo disarmante. È un gruppo che gioca una pallacanestro leggera, fatta di entusiasmo e di tanta fiducia data da questi risultati. Dobbiamo essere bravi a portare la gara sui nostri ritmi e a giocare come abbiamo fatto un mese fa”.

I giganti sono pronti a scendere in campo, pronti a battersi su ogni pallone e cavalcare la serie. It’s playoff time: Forza Giganti!

Aquila Basket Trento. La Dolomiti Energia ha aperto la stagione 2016/2017 blindando coach Maurizio Buscaglia, ormai all’undicesima stagione sulla panchina bianconera. Il roster ha subito una profonda rivoluzione soprattutto alla voce stranieri mentre è stato confermato lo zoccolo duro composto dal capitano Toto Forray, Luca Lechtaler, Diego Flaccadori e Filippo Baldi Rossi, la cui stagione è stata segnata dagli infortuni. Le aquile hanno salutato Davide Dada Pascolo volato all’Olimpia Milano mentre sono arrivati alla corte di coach Buscaglia il play Andrea Bernardi, classe 1997, il lungo Isacco Lovisotto e Riccardo Moraschini, al rientro nella massima serie. La cabina di regia è stata affidata al play statunitense Aaron Craft, mentre nel pitturato sono approdati David Lighty, ex Cantù e Cremona passato poi in maglia Dinamo, e Johndre Jefferson, già visto a Mantova e Varese. A chiudere il roster l’ala portoghese Beto Gomes Joao e il centro classe 1992 Dustin Hogue. A inizio 2017 il club è intervenuto sul mercato, a Trento c’è stato il gradito ritorno in maglia bianconera di Dominique Sutton e l’arrivo dell’esterno Devyn Marble. Con un filotto di sei vittorie nel girone di ritorno l’Aquila ha risollevato una stagione iniziata non sotto i migliori auspici. Gli infortuni però non hanno lasciato in pace la compagine trentina che a inizio aprile ha perso Dervyn Marble, rientrato negli States, e Filippo Baldi Rossi. La scorsa settimana Riccardo Moraschini si è fermato per la rottura del crociato: stagione finita. All’indomani della sfida con la Dinamo Banco di Sardegna il club di Luigi Longhi si è rinforzato con l’innesto dell’ala americana di passaporto danese classe 1994 Shavon Shields, arrivato in prestito dal club tedesco dei Fraport Skyliners. Con una striscia positiva di tre vittorie nelle ultime tre giornate di campionato, condotti da un irreale Dominique Sutton, gli uomini di coach Maurizio Buscaglia hanno ottenuto il quarto posto in classifica imponendosi di misura ieri con la Sidigas Avellino, conquistando il fattore campo ai quarti di finale.

Le parole. A commentare l’imminente serie con Sassari è coach Maurizio Buscaglia: Inizio a presentare questa serie parlando del quarto posto che siamo riusciti ad agganciare proprio al termine della regular season, perché le ottime condizioni con cui arriviamo a sfidare Sassari sono figlie di tutto il lavoro fatto nell'arco di una regular season vissuta in crescendo. Entriamo nella serie con grande entusiasmo, e con la consapevolezza che esserci guadagnati il fattore campo ha un valore relativo dal punto di vista tecnico, ma può esserci di grande sostegno dal punto di vista emozionale. Quel pizzico di pressione in più che in questi casi giocare in casa ti mette addosso, sarà infatti ampiamente compensato dalla straordinaria spinta che avremo dal PalaTrento nell'impattare Gara1. Dal punto di vista tecnico la serie sarà giocata da due squadre che hanno fatto molto bene nel girone di ritorno anche perché sono progressivamente riuscite a consolidare le rispettive filosofie di gioco. Credo quindi che sarà decisivo riuscire a imporre il proprio ritmo, il proprio stile di gioco, la propria pallacanestro, piuttosto che come ciascuna squadra si preparerà contro l'avversario”.

Griglia playoff. La capolista EA7 Milano incontrerà questa sera la Betaland Capo d’Orlando che ha staccato l’ultimo biglietto disponibile per i playoff, dalla stessa parte del tabellone anche la sfida tra Trento e Sassari: start fissato per venerdì 12. Domani, sabato 13 maggio invece partiranno le altre due sfide: la Reyer Venezia incontrerà The Flexx Pistoia mentre la Sidigas Avellino affronterà la Grissin Bon Reggio Emilia.

Diretta in Club House. Per tifosi e appassionati l’appuntamento è nelle Club House di Sassari e Cagliari per seguire la sfida con l’Aquila Trento. A Sassari, in via Nenni, con il ticket primo piatto e bibita (8 euro), è necessario prenotare il proprio posto allo 079 275075. A Cagliari, l’appuntamento è nella Club House di viale Bonaria 33, al piano piastra del palazzo Banco di Sardegna, per seguire live la sfida dei giganti: lo chef Orofino propone frittomix accompagnati da calice di vino/birra/bibita (14 euro). Prenotazioni al numero 070 7516415.

Biglietti Gara3 Dinamo-Trento. Oggi è l’ultimo giorno a disposizione degli abbonati per esercitare il diritto di prelazione sui propri posti: domani, sabato 13 maggio, partirà la vendita libera. Sarà possibile acquistare i biglietti al Dinamo Store di via Nenni, a Sassari, aperto con l’orario 10-13 16:30-20 e on line accedendo al servizio di biglietteria elettronica Viva Ticket. Biglietti disponibili anche nel Dinamo Store di Cagliari a partire da domenica, con orario 10:30-13 18-22:30, aperto lunedì con orario continuato dalle 10 alle 18:30.

Maglia playoff. Sono già disponibili le t shirt celebrative dei playoff 2017: un pezzo unico da collezione, con una grafica originale e accattivante nel segno dell’appartenenza e dell’identità biancoblu. Sarà possibile acquistare le maglie in tutti i punti vendita biancoblu dell’isola e online, al prezzo di 6 euro: Dinamo Store di Sassari (via Pietro Nenni 2/22, fronte PalaSerradimigni); Dinamo Point di via Carlo Alberto a Sassari; Dinamo Store di Cagliari (viale Bonaria 33, piano piastra uffici Banco di Sardegna); e  Dinamo Store Aeroporto di Alghero “Riviera del Corallo; e come sempre online accedendo alla sezione di e-commerce biancoblu direttamente dal sito ufficiale www.dinamobasket.com

 

Sassari, 12 maggio 2017

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna