Alle 20:45 Dinamo-Avellino

Alle 20:45 Dinamo-Avellino

Questa sera la sfida con i lupi della Scandone valida per la tredicesima giornata di campionato.

La Dinamo Banco di Sardegna è pronta ad aprire le danze del nuovo anno: questa sera, alle 20:45, al PalaSerradimigni si disputerà la prima sfida dell’anno valida per la tredicesima giornata di regular season del campionato LBA. A calcare il parquet di piazzale Segni sarà la Scandone Avellino di coach Sacripanti che si presenta a Sassari al secondo posto della classifica e determinata a conquistare i due punti in palio. Per Devecchi e compagni la sfida di oggi ha un grande valore e aprirà le danze ai tre match casalinghi in programma in otto giorni. È fondamentale per gli uomini di coach Federico Pasquini partire nel migliore dei modi per ritrovare quel brio e quella intensità che ha portato i giganti alla striscia positiva arrestata a Oldenburg e nei secondi finali del match di Santo Stefano al Taliercio contro la Reyer Venezia.

“Affrontiamo Avellino che è l’unica squadra che vinto a Milano, che è seconda in classifica ed è in corsa per passare il turno in Basketball Champions League. Sappiamo che è una squadra fatta di giocatori esperti che vivono per queste sfide _ha ammonito coach Pasquini_. Dovrà essere un impegno che affrontiamo con il massimo della condizione da subito perché è una sfida contro un avversario che da subito ti aggredisce e non ti permette di aspettare. Nel roster hanno pedine del calibro di Rich, Leunen, Filloy, Fitipaldo che giocatori che vivono per sfide del genere. Dal punto di vista tecnico tattico sappiamo che il pick and roll di Filloy e Fitipaldo, il talento di Rich e la fisicità di Fesenko sotto canestro sono le cose su cui si appoggiano per fare il loro gioco, consapevoli che il loro attacco ha diverse pedine, come ad esempio Wells. Giochiamo contro una squadra di alto livello: dobbiamo essere pronti e preparati”.

Questa sera servirà un’unica squadra, giganti in campo e giganti sugli spalti, per iniziare il 2018 nel migliore dei modi: un inizio di anno nel segno della passione e della tempra biancoblu. Servirà quella Dinamo bella e guerriera vista nella cavalcata dalla Siberia fino al Taliercio, una squadra combattiva e mai doma, pronta a lottare su ogni possesso, oltre le difficoltà e oltre ogni assenza.

Forza Dinamo!

Scandone Avellino. Dopo la cavalcata della passata stagione, nella quale gli irpini hanno disputato la finale di Supercoppa, i quarti di finale di Coppa Italia, eliminati proprio dal Banco di Sardegna, la semifinale scudetto e gli ottavi di Basketball Champions League, la società campana ha lavorato alla creazione del roster 2017/2018 coniugando un mix tra giocatori fedelissimi alla maglia biancoverde e new entry. Dalla passata stagione sono stati confermati Maarten Leunen, pretoriano di coach Sacripanti e autore della tripla che ha eliminato Reggio Emilia ai quarti di finale dei playoff, Kyrylo Fesenko, al secondo anno in Campania, insieme al duo italiano Salvatore Parlato-Andrea Zerini. In maglia Scandone sono arrivati il play Bruno Fitipaldo, rivelazione del campionato nella prima parte della scorsa stagione a Capo d’Orlando poi passato al Galatasaray, Ariel Filloy, fresco di scudetto conquistato con la Reyer Venezia e attualmente impegnato con la nazionale azzurra, l’ex Dinamo Lorenzo D’Ercole e gli stranieri Dezmine Wellss, ala piccola americana, la guardia Jason Rich, l’ala Thomas Scrubbs e il centro Harnady Ndiaye. L’ultimo colpo messo a segno dalla Sidigas in chiusura di mercato è stata la firma dell’ex centro biancoblu Shane Lawal: il giocatore nigeriano dovrebbe diventare arruolabile da gennaio, perché impegnato a recuperare la condizione ottimale dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo quasi un anno.

La parola ad Avellino. Coach Pino Sacripanti commenta l’imminente sfida di Sassari: “Quella di oggi sarà una bella sfida di basket, che rappresenterà per noi, dopo una serie di nostre prestazioni solide e concrete, un esame molto impegnativo e stimolante. Sarà una partita importante contro la squadra che in questo momento è forse la più in forma di tutto il campionato: tranne la sconfitta registrata contro Venezia, infatti, è riuscita a vincere una serie di partite alzando la qualità di gioco. Sassari ha un roster composto da 11 giocatori di altissimo livello e credo sia attualmente una delle formazioni da temere di più: è infatti tra le prime squadre per punti di realizzazione e sicuramente una delle compagini in lizza per il titolo. Credo che la gara se la aggiudicherà la squadra che riuscirà a controllare di più il ritmo, i rimbalzi e a diminuire le palle perse: da qui nasceranno poi tutti i giochi d’attacco e gli 1 contro 1. Parliamo quindi di una doppia sfida: non solo Avellino contro Sassari ma anche ruolo contro ruolo, poiché assisteremo a degli accoppiamenti molto interessanti”.

Raccolta fondi. In occasione della sfida di oggi Dinamo e Fondazione Dinamo chiamano a raccolta il popolo biancoblu attivando una raccolta fondi in favore di Cristina Rosa, ragazza sarda affetta da una rara malattia, che necessita di cure negli Stati Uniti. Questa sera in diversi punti del Palazzetto sarà possibile contribuire alla raccolta fondi per aiutare Cristina.

Biglietteria. Sono ancora disponibili i tagliandi per assistere al match contro Avellino, la biglietteria dello Store seguirà il seguente orario: dalle 10 alle 13 e dalle 17 fino all’inizio del match.

Sassari, 02 gennaio 2018

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna