Claudio Spanu: “Questo gruppo può fare grandi cose”

Claudio Spanu: “Questo gruppo può fare grandi cose”

Il commento del capitano della Dinamo Lab al rientro dal ritiro nelle Marche con gli Azzurri

È partito il count down: ormai manca un mese esatto dallo start dei Mondiali di basket in carrozzina e in casa Italia c’è grande fermento. Ieri si è chiuso il ritiro degli uomini di coach Carlo Di Giusto a Civitanova nelle Marche al termine di una settimana di intenso lavoro, tra gli Azzurri impegnati a preparare l’esordio della Nazionale italiana ad Amburgo c’è Claudio Spanu, capitano della Dinamo Lab e primo sardo a disputare i Mondiali nella storia di questo sport.

“È stata una settimana molto intensa e di grande lavoro _commenta Claudio_: sono molto contento di come sia andata. Siamo cresciuti moltissimo e non lo dico per retorica, stiamo davvero diventando un gruppo solido”. Gli Azzurri si sono misurati con la Nazionale israeliana in quattro diverse amichevoli: “I test con Israele sono stati molto interessanti, abbiamo perso la prima sfida e questo ci è servito moltissimo per capire alcune cose del nostro gioco. Le altre tre sfide le abbiamo vinte con largo vantaggio, abbiamo tutti dato il massimo prendendo consapevolezza del nostro reale potenziale”.

Il capitano biancoblu non nasconde l’entusiasmo per l’esperienza in Azzurro, alimentato dalla nascita di un gruppo davvero solido: “Siamo una squadra di 12 giocatori veri, possiamo tranquillamente darci il cambio: non ci sono protagonismi o egoismi e credo che questa potrebbe essere la vera arma in più in vista del Mondiale”.

Nell’agenda azzurra il prossimo impegno è fissato per il 9 agosto, data in cui i ragazzi di coach Di Giusto si ritroveranno a Lignano Sabbiadoro: qui ultimeranno la preparazione e disputeranno alcune amichevoli con Nazionali ancora da definire, per poi partire direttamente il 14 agosto verso Amburgo.

 “Questo è un gruppo che può davvero fare grandi cose _ conclude il numero 7_ guardiamo tutti nella stessa direzione e vogliamo lasciare il segno”.

Claudio ha racchiuso tutte le sue emozioni al termine del ritiro in un post pubblicato ieri sera sui suoi canali social con una foto in maglia Azzurra accompagnata da una frase significativa: “Non mi pento dei problemi che mi sono creato perché mi hanno portato fin dove desideravo arrivare”. L’avventura di Claudio Spanu -unico sardo a disputare i Mondiali di pallacanestro in carrozzina- ad Amburgo sicuramente sarà seguita con entusiasmo da tanti tifosi speciali: il popolo biancoblu e un’intera isola sono pronti a sostenere il capitano della Dinamo Lab, orgogliosi di questo ragazzo che ha trasformato le difficoltà che la vita gli ha messo davanti una grande opportunità.

In bocca al lupo, Capitano!

Sassari, 16 luglio 2018

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna