Da domani biancoblu al lavoro in vista della prima sfida del 2018

Da domani biancoblu al lavoro in vista della prima sfida del 2018

Domani mattina Devecchi e compagni metteranno nel mirino la sfida contro Avellino in programma il 2 gennaio al PalaSerradimigni

C’è voglia di riscatto nell’aria: dopo la mini pausa dopo Natale i giganti sono pronti a tornare in palestra per preparare la prossima sfida in agenda. A partire da domani Devecchi e compagni si metteranno al lavoro in vista del primo match del 2018: quello contro la Scandone Avellino in agenda il prossimo 2 gennaio al PalaSerradimigni con palla a due alle 20:45.

Archiviata la sconfitta all’ultimo possesso con la Reyer Venezia, finita 82-80 dopo un overtime, nel mirino biancoblu ci sono i lupi della Scandone allenati da coach Pino Sacripanti che ieri, nell’ultima sfida della dodicesima giornata di regular season, si sono imposti con autorità su Capo d’Orlando confermandosi al secondo posto della classifica dietro la Leonessa Brescia, pari punti con l’Olimpia Milano. Domani giornata intensa di allenamenti per il Banco: gli uomini di coach Pasquini si ritroveranno di mattina in palestra e la sera sul parquet del PalaSerradimigni.

Scandone Avellino. Dopo la cavalcata della passata stagione, nella quale gli irpini hanno disputato la finale di Supercoppa, i quarti di finale di Coppa Italia, eliminati proprio dal Banco di Sardegna, la semifinale scudetto e gli ottavi di Basketball Champions League, la società campana ha lavorato alla creazione del roster 2017/2018 coniugando un mix tra giocatori fedelissimi alla maglia biancoverde e new entry. Dalla passata stagione sono stati confermati Maarten Leunen, pretoriano di coach Sacripanti e autore della tripla che ha eliminato Reggio Emilia ai quarti di finale dei playoff, Kyrylo Fesenko, al secondo anno in Campania, insieme al duo italiano Salvatore Parlato-Andrea Zerini. In maglia Scandone sono arrivati il play Bruno Fitipaldo, rivelazione del campionato nella prima parte della scorsa stagione a Capo d’Orlando poi passato al Galatasaray, Ariel Filloy, fresco di scudetto conquistato con la Reyer Venezia e attualmente impegnato con la nazionale azzurra, l’ex Dinamo Lorenzo D’Ercole e gli stranieri Dezmine Wellss, ala piccola americana, la guardia Jason Rich, l’ala Thomas Scrubbs e il centro Harnady N’diaye. L’ultimo colpo messo a segno dalla Sidigas in chiusura di mercato è stata la firma dell’ex centro biancoblu Shane Lawal: il giocatore nigeriano dovrebbe diventare arruolabile da gennaio, perché impegnato a recuperare la condizione ottimale dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo quasi un anno.

Sassari, 28 dicembre 2017

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna