Giganti in campo contro Capo d’Orlando

Giganti in campo contro Capo d’Orlando

Alle 20:30 al PalaSerradimigni il match della 12°giornata di ritorno

Devecchi e compagni sono pronti a scendere in campo: questa sera alle 20:30 sarà alzata la palla a due della sfida con la Betaland Capo d’Orlando. Una sfida che è molto più di un derby delle isole e che mette in palio due punti importantissimi in chiave classifica. Al PalaSerradimigni Dinamo e Orlandina si incontrano, a quattro giornate dalla fine della regular season, pronte a darsi battaglia per quaranta minuti.

 “Quella con Capo d’Orlando sarà una partita estremamente importante dal punto di vista della classifica _ha commentato coach Federico Pasquini in conferenza stampa_. Sappiamo che queste ultime quattro gare avranno un’importanza enorme, perché ci sono in palio ancora diverse posizioni disponibili nella griglia finale. È evidente, quindi, che quella contro la Betaland sotto questo punto di vista è una partita di importanza capitale. Il valore dell’avversaria è oggettivo, perché se dopo 26 partite è in questa posizione in classifica vuol dire che ha fatto davvero qualcosa di straordinario e importante. Basti pensare che nel girone di ritorno ha vinto tre partite su sei fuori casa, e le tre che ha perso le ha perse a Milano, Varese e Pistoia, squadre che in questo momento nelle sfide casalinghe sono fortissime. Di conseguenza sappiamo che ci aspetta una partita estremamente dura, dobbiamo arrivare pronti, concentrati da subito perché è un’avversaria con tanto talento e capacità”.

Betaland Capo d’Orlando. In estate il club siciliano ha costruito un roster che rappresenta il perfetto mix di esperienza e gioventù. In panchina c’è Gennaro Di Carlo, al secondo anno nelle vesti di head coach della formazione isolana; in fase di costruzione della squadra il General Manager Giuseppe Sindoni e il club hanno puntato su tre pedine principali: l’ex di giornata e indimenticato biancoblu Drake Diener, tornato in Italia dopo l’anno in Spagna in maglia Saragozza, Dominique Archie, ritornato in Sicilia dopo l’esperienza in Belgio, e Bruno Fitipaldo, play uruguaiano. Quest’ultimo, dopo aver condotto la Betaland nel girone di andata, ha salutato l’Orlandina per andare al Galatasaray.  Al roster si aggiunge l’atletismo dei lunghi Mario Delas, centro classe 1990, e Antonio Iannuzzi insieme a un gruppo di giovani promettenti capitanati da Tommaso Laquintana, classe 1995, e Vojislav Stojanovic, guardia del 1997. Il capitano della formazione isolana è Sandro Nicevic che ha avuto un inizio di stagione travagliata, con un infortunio al tendine di Achille che lo ha tenuto fuori oltre un mese. Con il lettone Janis Berzins out fino al termine della stagione, Capo d’Orlando è intervenuta sul mercato: a stagione in corso sono approdati in Sicilia l’ala serba Milenko Tepic, e il play Nikola Ivanovic, chiamato in cabina di regia dopo la partenza di Fitipaldo. Grazie a un grande girone di andata i ragazzi di Gennaro Di Carlo hanno chiuso al giro di boa al quinto posto della classifica, centrando per la prima volta nella storia del club la qualificazione alla Final Eight, dove però sono stati eliminati ai quarti dalla Grissin Bon. Nella sfida al PalaCarrara con The Flexx Dominque Archie ha riportato un infortunio al menisco laterale del ginocchio: il giocatore è stato operato ad inizio settimana e dovrà stare fermo una ventina di giorni, perciò questa sera non sarà del match.

Biglietteria Dinamo-Capo d’Orlando. Ancora qualche tagliando disponibile per assistere al match contro la Betaland Capo d’Orlando. Oggi la biglietteria dello Store di via Nenni seguirà il seguente orario: 10-13 e 17 fino all’inizio del match.

Io Può ospite al Palazzetto. In occasione della sfida di questa sera tra la Dinamo Banco di Sardegna e la Betaland Capo d’Orlando, i giganti avranno degli ospiti molto speciali: si tratta dei ragazzi della squadra “Io Può”, squadra di basket composta interamente da ragazzi con disabilità fisiche e mentali, che milita nel Torneo Open promosso dalla Uisp di Sassari. I ragazzi, sotto l’attenta guida di Emanuela Serra, presidente dell’associazione ed educatrice, e un team di educatori di sostegno, sono ormai dei veterani del campionato aperto a tutti e quest’anno stanno disputando una grande annata, mostrando grandi cambiamenti e maturazione sportiva di stagione in stagione.

Apertura dei cancelli alle 19:30.

Sassari, 15 aprile 2017

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna