EP Produzione

EP Produzione è la società italiana di generazione elettrica del Gruppo energetico ceco EPH, che dal 1 luglio 2015 gestisce nel Paese una capacità di generazione complessiva di circa 4.500 MW con 5 impianti a gas e uno a carbone: la centrale di Fiume Santo. Quest’ultima è presente a Cabu Aspru, tra i Comuni di Sassari e Porto Torres, ed è gestita attraverso la società Fiume Santo S.p.A., controllata da EP Produzione, con un impianto costituito da due gruppi a carbone per una potenza installata complessiva di circa 640 MW, una delle più importanti realtà produttive della Sardegna nord-occidentale. Dotata di un Sistema di Gestione Ambientale, Certificata ISO 9001 e secondo gli standard ISO 14000 e OHSAS 18001 per Ambiente e Sicurezza, e iscritta al Registro Europeo EMAS, la Centrale insieme al resto del parco termoelettrico di EP Produzione, punta a contribuire positivamente alla sostenibilità ambientale, alla sicurezza del sistema e alla sua competitività.

Come è nata l'idea che ha portato a questa significativa sinergia fra i giganti biancoblu e la Società italiana di generazione elettrica?

«Entrare nel mondo sportivo della Dinamo rappresenta una grande occasione per trasmettere la nostra vicinanza al territorio che ci ospita. EP Produzione è presente infatti a Fiume Santo, con una Centrale a carbone dalla potenza installata complessiva di 640 MW, una delle più importanti realtà produttive della Sardegna nord-occidentale. Siamo una realtà nuova in Italia e in questa regione (ndr: EP Produzione ha acquisito la Centrale di Fiume Santo pochi mesi fa), per questo vogliamo consolidare il legame con la comunità locale e fare conoscere il nostro impegno a sostegno della crescita e della valorizzazione del territorio.».

Cosa EP Produzione potrà dare alla Dinamo?

«Il nostro desiderio è quello di poter affrontare insieme questa nuova stagione e viverla all’altezza, cercando di contribuire con la nostra energia a dare forza a una realtà così importante come quella della Dinamo.».

Quanto è importante la creazione di sinergie fra i soggetti del territorio – quello sardo nello specifico - e cosa può scaturire dalle suddette sinergie?

«Riteniamo che la cooperazione tra imprese e realtà presenti nella medesima area sia sempre un fatto positivo, in grado di contribuire “dal basso” allo sviluppo locale e a creare valore per la comunità.».

Quali i prossimi obiettivi di EP Produzione?

«Vogliamo instaurare un dialogo sereno e costruttivo con il Territorio e con le Amministrazioni interessate. Tenendo conto di un contesto di mercato complesso e molto sfidante per la generazione elettrica da fonte convenzionale, con riferimento alla centrale di Fiume Santo l’impegno della società è innanzitutto focalizzato innanzitutto a preservare il perimetro attuale di attività e risorse, ma anche a e valutare opportunità aggiuntive ove si presentassero le condizioni.».

Quali le nuove sfide da affrontare per EP Produzione – nello specifico – e in generale per gli operatori del settore energia?

«Oggi siamo uno dei principali operatori nell’ambito della generazione elettrica in Italia, pertanto siamo impegnati direttamente a contribuire alla sicurezza delle forniture per il Paese. La generazione elettrica da fonte termica – gas e carbone - copre la maggior parte della domanda di energia del Paese e consente la continuità di servizio che le rinnovabili – dipendenti dalle variabili condizioni atmosferiche – non possono garantire. A tutt’oggi, le fonti termiche contribuiscono significativamente anche alla economicità delle forniture. Infine, ma assolutamente non meno importante, la terza componente di un mix energetico moderno e bilanciato, ovvero la sostenibilità ambientale. A EP Produzione la sostenibilità ambientale sta molto a cuore. Per noi significa perseguire una maggiore efficienza nella generazione e una riduzione dell’impatto ambientale. Siamo molto attenti a questi aspetti, tutti i nostri impianti sono dotati di un Sistema di Gestione Ambientale, Certificati ISO 9001 e secondo gli standard ISO 14000 e OHSAS 18001 per Ambiente e Sicurezza, e iscritti al Registro Europeo EMAS.».

Quali traguardi possono tagliare, assieme, Dinamo e EP Produzione?

«Possiamo essere d’ispirazione l’un l’altro per dare il massimo impegno nelle nostre attività, puntando sempre a migliorare le rispettive performance.».

Quanto è importante la comunicazione per una azienda come EP Produzione?

«La comunicazione è importante anche se non siamo un’azienda che opera sul mercato finale o al dettaglio. Ci permette di far conoscere l’azienda, con i suoi valori e la sua mission, le sue attività e le iniziative specifiche nel territorio in cui operiamo. La comunicazione per noi significa innanzitutto segnale di apertura al dialogo con i nostri stakeholders e con tutte le realtà con cui ci confrontiamo. Abbiamo da poco realizzato il sito istituzionale www.epproduzione.it quale punto di partenza per sviluppare un’attività di comunicazione anche sulla rete, che è oggi il mezzo più utilizzato per informarsi e per condividere idee e opinioni.».

Quanto può essere importante lo sport come veicolo di trasmissione del messaggio?

«Condividiamo i valori educativi e di sana competizione sportiva nel rispetto delle regole che la Dinamo ha sempre interpretato nei suoi oltre 50 anni di storia. In questo senso per noi lo sport “sano” richiama valori molto positivi, che valgono anche nelle attività imprenditoriali. Nel caso del basket è anche importante il fatto che si tratti di uno sport di squadra: difficilmente si vince da soli, nello sport come nelle aziende. Serve il contributo di tutti, seppure con ruoli diversi.».

Quanto un approccio “sportivo” e uno aziendale possono rappresentare elementi validi e funzionali allo sviluppo di un progetto rispettivamente per una azienda come EP Produzione e per una società sportiva come la Dinamo?

«Come accennavo prima, lo sport offre molti spunti anche per le attività aziendali. La Dinamo ha raggiunto il vertice a livello nazionale nel suo sport. Sappiamo che risultati di eccellenza non sono frutto del caso, ma di un grande impegno e del lavoro di tutta la società e delle sue persone. Questo vale nello sport e nelle aziende.».

Luca Alippi
AD di EP Produzione SpA e Fiume Santo SpA