“A Sassari un gruppo speciale: brave a restare unite”

“A Sassari un gruppo speciale: brave a restare unite”

L’intervista a Kennedy Burke, Mvp del campionato della Dinamo Femminile

È passata quasi una settimana dalla conquista della salvezza in serie A1 delle Dinamo Women: un obiettivo raggiunto con orgoglio dal club di via Roma nella prima storica stagione nel massimo campionato di basket femminile. Kennedy Burke è tornata negli Stati Uniti dove a breve inizierà la Wnba con la maglia di Seattle: la miglior marcatrice del campionato 2020-2021 ha analizzato ai microfoni di Dinamo Tv la sua stagione di debutto in Italia.

“Onestamente sono contenta di come abbiamo concluso la stagione: sapevamo che per conquistare la salvezza avremmo dovuto battere Broni. Il fatto che siamo rimaste unite e compatte nelle ultime due partite soprattutto dopo Gara 2 ha fatto la differenza. Non ci siamo scoraggiate e ci siamo dette ‘Ehi, abbiamo ancora una partita da vincere: abbiamo una chance e dobbiamo giocarcela’. Sono veramente contenta dell’obiettivo che abbiamo raggiunto”.

All’esordio in Italia KB si è confrontata con un campionato competitivo: “Il campionato italiano è tosto: non immaginavo ci fossero così tante tiratrici in tutte le squadre, io ero abituata a difendere sul perimetro e ho dovuto imparare a difendere più interna. Ho lavorato duro in questi mesi anche al rientro dalle trasferte nel mio giorno libero andavo in palestra per lavorare sui miei punti deboli”.

Per la Dinamo Femminile un cammino irto ma con un lieto fine: Sicuramente in regular season non siamo state molto competitive ma siamo state brave a non abbatterci: soprattutto nelle ultime partite abbiamo dimostrato di poter battere chiunque. Sono felice ed entusiasta per il futuro di questo club”.

Per Kennedy qualche giorno di riposo e poi inizierà la Wnba: per lei una grande opportunità con la maglia Seattle Storm, detentrice del titolo:  “Sono davvero carica e sono contenta di giocare a Seattle: sarò vicina a casa, Los Angeles, e il fatto di essere a due ore da casa è pazzesco. Ho già dato uno sguardo al calendario, non vedo l’ora di iniziare”.

 Il bilancio dell’annata in Sardegna è più che positivo: “Amo Sassari, è davvero un posto straordinario e penso che ci potrei tornare in futuro: ma chiaramente è presto per parlare di futuro o della prossima stagione”.

Good luck, Kennedy!

Guarda l'intervista completa:

Sassari, 30 aprile 2021

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna