“Dinamo, esempio senza eguali”

“Dinamo, esempio senza eguali”

La lettera del direttore generale del Banco di Sardegna Giuseppe Cuccurese in occasione dei sessant’anni della Dinamo

Cari amici, la Dinamo è un modello esemplare di quello che può significare, per la gente e per il territorio, essere un’eccellenza, un esempio di orgoglio che accomuna tutti i sardi, residenti ed espatriati.

Al di là del risultato sportivo, che è comunque la base per dare segnali positivi ed avere seguito, è fondamentale – come la Dinamo - avere ben chiaro che cosa si vuole fare, per se stessi e per gli altri, e soprattutto a che cosa si vuole puntare. C’è infatti una bella differenza tra l’essere semplicemente una realtà sportiva, sebbene di successo, e rappresentare invece un esempio virtuoso di aggregazione sociale,  un’impresa a tutto tondo che stimola e promuove attività dirette e dell’indotto creando posti di lavoro, una squadra che  agisce da ambasciatore della Sardegna in giro per il mondo, una realtà che guarda con spirito di servizio alla solidarietà sociale (e proprio in questa drammatica emergenza sanitaria ne abbiamo prova tangibile), un veicolo di svago e di insegnamento per i nostri ragazzi, una leva che scatena negli anziani la voglia di saltare come una volta, uno strumento che agisce da motore virtuoso per la promozione turistica e culturale della nostra isola.

Tutti questi valori si rinnovano nel tempo e legano la Dinamo e il Banco di Sardegna da oltre 30 anni nella più longeva partnership del panorama cestistico nazionale.

E il motore di tutto questo è la grande naturalezza e semplicità con cui vengono fatte le cose, senza forzature e proclami, ma semplicemente con un lavoro giornaliero svolto da un gruppo che lavora bene insieme, composto da persone che hanno le idee chiare, che credono in quello che fanno, che si sentono protagonisti di un fenomeno di successo che raccoglie consenso, simpatia e sviluppa contaminazione positiva.

 Una realtà unica, rispettata da tutti e invidiata da molti, a dimostrazione che anche in una Regione meno blasonata e ricca di altre si possono creare cose molto belle puntando sul valore delle nostre persone.

Questo è la Dinamo, un esempio che, a mio giudizio, non trova eguali nel mondo dello sport, un modo di essere che la stessa Federazione osserva con grande attenzione.

 

Non è un caso se ovunque andiamo, ci riservano il rispetto dei “campioni” e non è un caso se i giocatori che hanno giocato nella Dinamo ne conservano un ricordo molto bello e trovano sempre un’accoglienza calorosa da parte del nostro pubblico che è anch’esso un’eccellenza nel panorama sportivo.

Quindi, teniamocela stretta questa Dinamo, vogliamole bene e stringiamola a noi con un grande abbraccio in questo 60’ compleanno.

Auguroni Dinamo, avremmo voluto celebrare diversamente questa ricorrenza, ma sarà ancora più bello dopo, quando potremo nuovamente urlare “forza Dinamo” nel nostro Palazzetto. Non vediamo l’ora

 

Giuseppe Cuccurese

Direttore Generale del Banco di Sardegna

 

 

Sassari, 25 aprile 2020

Ufficio comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna