DINAMO | BILAN, IL DOMINATORE

DINAMO | BILAN, IL DOMINATORE

06/01/2021 | 00:03:46

A volte le cifre non rendono appieno il valore e l’impatto di un giocatore su una squadra. Ma Miro Bilan sta viaggiando con statistiche stratosferiche nelle ultime 5 partite, ovvero 20 punti e 10 rimbalzi di media, il 69% dal campo, oltre 2 assist con 27.4 di valutazione, numeri da autentico dominatore del campionato. In questo momento a 31 anni sta giocando la sua miglior stagione in carriera. È stato determinante al Cedevita, a Strasburgo, a Villeurbanne, ha vinto 13 titoli in carriera, ma mai così tanto influente come oggi alla Dinamo nel campionato italiano, un ruolo da autentico MVP assoluto. Nel momento di maggior difficoltà nel settore lunghi con Tillman lontano da uno standard accettabile, Poz ha dovuto aggrapparsi al centro di Sibenik, storica regione della Dalmazia, che ha dato i natali ad uno dei più grandi cestisti della storia di sempre, ovvero Drazen Petrovic. I primi segnali erano già stati lanciati in Supercoppa nel girone del Geovilage con Bilan apparso già in forma smagliante, tirato a lucido, determinato, per trascinare il Banco ed essere punto di riferimento per i nuovi arrivati. Non ha mai avuto veri e propri cali, ha avuto una continuità di rendimento pazzesca per un centro di oltre 120 kg, giocando a ritmi elevati e con oltre 31 minuti di media nell’ultimo scorcio di campionato. Forse un po’ troppi ma oggi la Dinamo non può fare a meno di lui anche quando come domenica non riusciva neanche a piegare bene la schiena per tirare. Ci possono essere tante chiavi di lettura per il rendimento di un giocatore, dal rapporto con il Poz, alla serenità e alla tranquillità nel vivere in una società come la Dinamo e in un’isola come la Sardegna, ma soprattutto nell’essere punto di riferimento in campo con la squadra che lo cerca sistematicamente per coinvolgerlo, elemento determinante per il suo impatto. Non è spettacolare, non è esplosivo, non fa gesti plateali o clamorosi, è un fuoriclasse di tecnica e intelligenza, in Croazia viene chiamato Majstore, ovvero maestro, noi dopo aver affibbiato il dicastero della difesa a Devecchi, passato poi agli interni, possiamo dire che Bilan è il ministro della Scienza, la formula è quella, non ci sono interpretazioni, filosofie o dubbi empirici, Miro è un fenomeno, ancora più fenomeno in un basket che va a mille all’ora e che vede centri che saltano un metro sopra il ferro. Liuski capital, il capitale umano della banda Pozzecco si arricchisce di un nuovo capitolo, quello del dominatore.

Dinamo Banco di Sardegna | Sardegna | Basketball Champions League | Stefano Sardara | Gianmarco Pozzecco | Marco Spissu