G27 LBA | HIGHLIGHTS DINAMO BDS - AX MILANO

G27 LBA | HIGHLIGHTS DINAMO BDS - AX MILANO

15/04/2021 | 00:03:34

Nella 27 esima giornata del campionato di serie A la Dinamo affronta per la 49 esima volta l’Olimpia Milano, con cui non vince in casa in regular season da 4 anni. Pozzecco cerca risposte dopo le sconfitte con la Virtus Bologna e Treviso e il tour de force europeo in Champions, mentre la squadra di Messina, reduce da 3 stop consecutivi in LBA e la perdita del primo posto ad opera di Brindisi, cerca serenità in vista del quarto di finale playoff di Eurolega contro il Bayern di Trinchieri. Hines, Datome e Roll sono infortunati, l’AX lascia a riposo Punter rispetto all’ultimo turno e ripropone Micov, puntando sul pick roll della coppia Rodriguez-Delaney, sulla fisicità di Shields e sul talento di Leday in crescita dopo lo stop di marzo. Milano aggredisce il match, cerca di togliere dalla partita Bilan raddoppiandolo o marcandolo completamente davanti, attacca sempre con i giochi a 2, mentre la Dinamo appena può corre in campo aperto. L’Olimpia gestisce il ritmo e punisce ogni errore del Banco, che ci mette energia in difesa ma non riesce ad essere fluida in attacco. All’intervallo Leday e Shields innescati da Rodriguez costruiscono un mini break di 7 punti. Sassari gioca un grande secondo tempo, Spissu (24 punti con 7/10 da 3 punti) è il vero mattatore della Dinamo che non ha niente da Bendzius (0/7 dal campo) ma che riesce comunque a sporcare ogni possesso di Milano (Burnell gioca 20’ di alto livello con 14 punti, 7 rimbalzi e 21 di valutazione). Leday (28 punti con 11/16 dal campo e 33 di valutazione) è pazzesco e ricaccia indietro il Banco ogni volta, Shields (19 punti con 3/3 da 3p) è micidiale, il 12/27 da 3 punti dell’Olimpia sarà determinante per la vittoria finale. Sassari ci prova in tutte le maniere, difende e cerca di combattere su ogni possesso, Katic e Treier sono preziosi, il numero 0 di Sassari bombarda dall’arco, la Dinamo piazza un parziale di 9-0, arriva a -2 sul 62-64 e costringe Messina ad un time out di fuoco. Nel momento in cui sembrano girare inerzia e partita, Milano mette a segno un devastante 12-0 con quattro bombe consecutive e chiude il match grazie anche alla super prestazione difensiva di Biligha, vero collante del pitturato. la Dinamo stremata ha ancora la forza per reagire ma è troppo tardi, Messina viene espulso per proteste, restano gli applausi, la crescita dal punto di vista difensivo e atletico, la strada è quella giusta, ma adesso il Banco ha bisogno di vittorie per arrivare ai playoff con entusiasmo e certezze, domenica a Brescia ci sarà la Germani con l’acqua alla gola.

Dinamo Banco di Sardegna | Sardegna | Basketball Champions League | Stefano Sardara | Gianmarco Pozzecco | Marco Spissu