Alle 20:45 Brescia-Dinamo

Alle 20:45 Brescia-Dinamo

Al PalaLeonessa si apre il girone di ritorno del Banco: la sfida della 2°giornata del campionato LBA

La Dinamo Banco di Sardegna è pronta ad aprire il girone di ritorno del campionato LBA: con la qualificazione alla Final Eight, in scena dal 16 al 20 febbraio a Pesaro, Jack Devecchi e compagni affrontano la Leonessa Brescia nel match valido per la 2°giornata di ritorno. I padroni di casa arrivano dal recupero con Pesaro disputato giovedì che ha garantito alla Pallacanestro Brescia la quinta posizione: con cinque vittorie nelle ultime sei gare, con un filotto di quattro successi consecutivi, gli uomini di Alessandro Magro confermano il momento di grande forma.  

La Dinamo dal canto suo arriva dalla decima qualificazione alla Final Eight ed è determinata a proseguire il cammino intrapreso dall’arrivo di coach Piero Bucchi. Il gruppo in settimana si è allenato con intensità sotto la supervisione degli assistant, con il tecnico bolognese fuori per positività al Covid: la sfida con Brescia rappresenta un test ostico quanto importante per i biancoblu per alzare l’asticella.

“Ci aspetta una partita molto impegnativa contro una squadra efficiente e performante: Brescia è una squadra che può contare su un roster lungo, dove tutti gli effettivi hanno una responsabilità e un ruolo definito _ha analizzato l’assistant coach Giacomo Baioni all’antivigilia_. La squadra è in fiducia: tecnicamente ha le idee chiare, sa dove vuole andare e ha uno stile di gioco definito. Noi ci prepariamo alla sfida con Brescia con l’idea e la voglia di fare la migliore partita possibile sapendo che è stata una settimana di lavoro discretamente buona. I giocatori sembrano essere pronti per questa sfida che richiede molta attenzione e una chiara interpretazione”.

Pallacanestro Brescia. Tra le rivelazioni di questo primo scorcio di stagione, Brescia conferma le grandi ambizioni: dal 5 dicembre la compagine lombarda ha perso solo una partita, contro l’Olimpia al Mediolanum Forum, e ha staccato il pass per la Final Eight di Pesaro. Coach Alessandro Magro, dopo essere stato vice tanti anni a Siena e aver maturato esperienza in Polonia, è al debutto come capo allenatore in A1. La squadra ha delle punte chiave a cominciare dal playmaker Nazareth Mitrou-Long, canadese con passaporto greco uscito da Iowa State, sempre a cavallo tra Nba e G-League, giocatore offensivamente pazzesco che si sa mettere in proprio, che può innescare i compagni, il classico go to guy che può fare la differenza anche dal punto di vista fisico. Sul perimetro Brescia può contare sull’atletismo di un cavallo di ritorno (2016-2018) come Lee Moore che il coach conosce benissimo avendolo allenato anche in Polonia e sulla tecnica e il talento di Amedeo Della Valle, faro pluriennale del progetto di Brescia. La Leonessa ha due giocatori che fungono da assoluti equilibratori, decisivi nel mantenere l’assetto di squadra: David Moss, trentottenne bandiera alla settima stagione a Brescia, specialista per eccellenza, a cui è stato affiancato un giocatore davvero interessante come John Petrucelli, newyorkese ex Ulm, grande difensore, tiratore da tre punti, giocatore che può essere una delle chiavi di volta del team bresciano. Occhio nel ruolo di ala forte all’esperienza e alla versatilità di Kenny Gabriel, giocatore che ha maturato stagioni importanti anche ad alto livello (Pinar, Panathinaikos, Kuban e Ankara, lo scorso anno al Mornar Bar), mentre sotto canestro c’è Michael Cobbins. Magro punta molto anche sulla conoscenza del campionato italiano di Christian Burns, centro duro, solido, atletico che può anche fare canestro dall’arco. Brescia ha voluto fortemente l’ex Pesaro Paul Eboua e Tommaso Laquintana che, partendo dalla panchina e dando sempre energia, può cambiare il ritmo della squadra. A chiudere il roster l’esperienza di Salvatore Parrillo, ex Cantù e Reggio Emilia.

Parola all’avversario. L’assistant coach Emanuele Di Paolantonio ha inquadrato così l’imminente sfida: “Affrontiamo il Banco di Sardegna con l’obiettivo di provare a chiudere una settimana molto convincente. Per noi è un’altra gara fondamentale, vincerla ci permetterebbe di avere anche il doppio confronto nello scontro diretto, bissando la prova molto solida fornita nella gara d’andata. Dovremo essere bravi difensivamente a limitare le loro situazioni di collaborazioni, come pick-and-roll e uscite, lavorando bene di squadra per arginare l’impatto dei loro singoli. Offensivamente, invece, sarà importante continuare ad eseguire, muovendo la palla e i giocatori come siamo stati bravi a fare nell’ultimo periodo.

 

Sassari, 23 gennaio 2022

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna