ItalDinamo: buona la prima per Vitali e Spissu

ItalDinamo: buona la prima per Vitali e Spissu

Vittoria autoritaria dell’Italbasket sulla Russia: ottima prestazione per i giganti Spissu e Vitali. Stasera il debutto della Croazia di Miro Bilan

Vince e convince l’Italia che ieri sera, nella prima sfida dei Fiba EuroBasket 2021 Qualifiers, si è imposta 83-64 sulla Russia nella sfida al PalaBarbuto a Napoli.

Ottimo debutto per i due giganti sassaresi: partiti entrambi in quintetto, Marco Spissu e Michele Vitali hanno chiuso la sfida in doppia cifra. Esordio da incorniciare per il play sassarese che ha chiuso con una doppia doppia da 10 punti e 10 assist, condita da 4 rimbalzi. Ottimo apporto alla prima da capitano per Michele Vitali, a referto con 15 punti e 4 rimbalzi: “È già un onore pazzesco far parte della Nazionale _ha commentato Miki_ Figuriamoci fare il Capitano. È stata una grande serata. Mi è piaciuto soprattutto l’atteggiamento positivo e la fiducia che ogni giocatore ha risposto nel compagno. Siamo contenti”.

“È stato davvero emozionante debuttare in maglia azzurra in una cornice come quella di ieri e sono super felice di aver chiuso con una doppia doppia _spiega Minispì_. Sugli spalti del PalaBarbuto c’erano tanti parenti e amici arrivati a Napoli per sostenermi: questo ha reso ancora più speciale la serata di ieri che ricorderò per sempre”.

Il match. Per il debutto Azzurro nelle Qualificazioni all’Europeo 2021 lo starting five è composto da Spissu, capitan Michele Vitali, Fontecchio, Ricci e Tessitori. Il primo strappo della partita è targato Kulagin e Ivlev, che valgono il + 7 Russia (4-11). Dopo i primi minuti l’Italia si scioglie e, con l’asse Spissu-Tessitori, impatta sull’11-11, per poi portarsi avanti con le triple di Ricci (2), Ruzzier e Vitali (26-24 alla fine del primo periodo). Sul finire del quarto d’apertura primi minuti azzurri per Bortolani e Akele. A inizio secondo periodo coach Sacchetti manda in campo Matteo Spagnolo, che a 17 anni un mese e quattordici giorni diventa il terzo giocatore più giovane ad esordire con l’Italbasket dopo Nesti e Meneghin. Si segna poco, a differenza del prolifico primo periodo (solo 2 punti a testa nei primi 5’), poi Ricci e Fontecchio dall’arco stabilizzano a due i possessi di vantaggio dell’Italia. Vantaggio ritoccato al rialzo con le triple di Akele e Fontecchio (41-33). Sono gli ultimi canestri di un primo tempo in cui l’Italia non cala mai l’attenzione, vince il duello sotto canestro (20 a 11) e mantiene alta la percentuale realizzativa dall’arco (9/17 a fine secondo quarto, 13 in tutto le triple Azzurre con il 50%).
L’Italia comincia il secondo tempo da dove aveva concluso il primo. Triple a segno e grinta sotto le plance. Ricci, Vitali e Tessitori sono i tre tenori che portano al massimo vantaggio Azzurro dalla palla a due (46-33). È un momento maiuscolo per l’Italia, che lotta su tutti i palloni, corre, si diverte ed entusiasma il PalaBarbuto. La Russia è stordita, e a darle un colpo che assomiglia tanto a un ko è il più piccolo del gruppo. Il gioco da tre di Spagnolo arriva al termine di uno dei numerosi possessi di qualità dell’Italia, e chiude al 30’ 62-51.
Negli ultimi 10’ l’Italia, dopo aver spinto tantissimo sull’acceleratore, scala la marcia e amministra il vantaggio con autorità. Senza però mai annebbiare la brillantezza in attacco né la cattiveria a contendere ogni singolo pallone.

Questa mattina l’Italia raggiungerà l’Estonia dove domenica, palla a due alle 18 ore italiane, affronterà la nazionale allenata da coach Jukka Toijala nell’ultima sfida della finestra dei Fiba Eurobasket 2021 Qualifiers.

Stasera è in programma il debutto della Croazia di Miro Bilan, impegnato alle 18 contro la Svezia: i ragazzi di Veljko Mrsic disputeranno la prima sfida nelle mura amiche della Drazen Petrovic Arena di Zagabria mentre nel secondo turno affronteranno i Paesi Bassi lunedì 24 febbraio alle 19:30.

 

Sassari, 21 febbraio 2020

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna