Porto Torres si aggiudica il derby isolano

Porto Torres si aggiudica il derby isolano

Al PalaSerradimigni va in scena un vero spot per il basket: la Dinamo Lab cede 66-70

Il ritorno sul palcoscenico del PalaSerradimigni del derby isolano di basket in carrozzina è stato un vero spot per il basket, nella sfida della 4° giornata di regular season la Dinamo Lab e il Gsd Porto Torres si sono fronteggiate a viso aperto per quasi 37’ per la gioia del pubblico presente. Avvio di grande energia per gli uomini di coach Raimondi che nel primo tempo hanno scavato il gap fino al +13. Nel secondo tempo però il Gsd si riporta in partita e costruisce, canestro dopo canestro, la rimonta. Porto Torres cambia l’inerzia del match, trova uno strappo di 6 lunghezze quando restano 3' da giocare: la Dinamo Lab, trascinata da un super Gomez (30 pt), si riporta a contatto ma non basta. Al PalaSerradimigni il Gsd Porto Torres si aggiudica il derby isolano: a trionfare è l’amore per lo sport e la meraviglia del basket in carrozzina, con una sfida ad alto tasso di competizione che ha appassionato più di trecento persone sugli spalti.

Coach Fabio Raimondi entra in campo insieme a Spanu, Serio, Gomez e Butkevicius, Porto Torres risponde con Mosler, Bandura, Puggioni, Filipski e Jimenez. I guerrieri biancoblu partono con la faccia giusta e aprono le danze con Butkevicius, Porto Torres risponde con Bandura e Mosler. Raimondi e Gomez si iscrivono a referto, il match è punto a punto: i padroni di casa però trovano continuità in attacco e piazzano un break di 9 lunghezze. Ad aprire il parziale è Gomez seguito da Spanu e Raimondi siglando il vantaggio in doppia cifra. Falchi sblocca i suoi ma la Dinamo Lab continua la sua corsa: ci sono i primi punti in maglia Dinamo Lab di Antonio Serio e il contropiede di Raimondi a chiudere la prima frazione (22-11). Nella seconda frazione il Gsd vuole rientrare in partita, ma non si ferma la corsa dei biancoblu che con Raimondi, Serio e Spanu restano avanti. Break rossoblu firmato Puggioni, Bandura e Moser per il -8. Reazione sassarese condotta da Gomes, rebus per la difesa del Gsd, e Butkevicius. Alla sirena della pausa lunga il tabellone dice 40-27. Al rientro dall’intervallo lungo il Gsd porta in campo aggressività e concretezza, mettendo a segno una rimonta dal -13 a un solo possesso di distanza. L’attacco sassarese va in burnout, la difesa si ammorbidisce e l’offensiva turritana ringrazia. Mosler riporta i suoi a un solo possesso di distanza, Gomez chiude il terzo quarto dalla lunetta 53-57.  In avvio dell’ultima frazione Porto Torres firma un parziale di 11-0, Butkevicius e Spanu interrompono la scia degli ospiti. Controbreak sassarese con Gomez e Serio: la new entry biancoblu infila il canestro che sigilla la parità (60-60 con 5:13 da giocare). Il Gsd trova un altro strappo con Filipski, che esce per il quinto fallo, e due canestri di Sargent. Botta e risposta tra Mosler e Gomez; persa sanguinosa della Dinamo Lab sul -4. Mosler ringrazia e mette in cassaforte la vittoria, Gomez accorcia ma Porto Torres resta avanti. Finisce 66-70.

Dinamo Lab 66 – Gsd Porto Torres 70

Parziali: 22-11; 18-16; 13-22; 13-21.

Progressivi: 22-11;40-27; 53-49; 66-70.

Dinamo Lab. Raimondi 13, Spanu 8, Arghittu, Gomez 30, Arena , Serio 5, Butkevicius 10, Langiu, Gaias, Tamausaskas.

GSD Porto Torres.  Mosler 33, Bandura 11, Filipski 16, Sargent 4, Puggioni, Canu, Falchi 2, Elia, Jimenez 4.

Arbitri i signori Martolini e Braga.

Sassari, 01 dicembre 2018

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna