Devecchi Giacomo

#8 Devecchi Giacomo

Place of birth S. Angelo Lodigiano

Date of birth 02/04/1985

Nationality ITA

Role Play

Height 196 cm

Weight 88 kg



Profile

Ala piccola classe 1985, 196 centimetri per 87 chilogrammi di peso, Giacomo “Jack” Devecchi è assieme a Vanuzzo il veterano biancoblu per eccellenza. La scorsa annata è tornato anche lui nel massimo campionato dopo averlo già vissuto giovanissimo nelle due stagioni passate all’Olimpia Milano (2002-2004), ed averlo nuovamente sfiorato in seguito alla promozione conquistata con Montegranaro. Grande difensore, capace di esaltarsi nella marcatura dell’avversario, Devecchi ha col tempo notevolmente migliorato ed affinato la sua dimensione offensiva, passando dall’etichetta di “ministro della difesa” a quella di giocatore maturo e completo. Nato a Sant’Angelo Lodigiano il 2 aprile del 1985, Jack è una guardia/ala che ha contribuito in modo determinante alla promozione in Lega A recitando un ruolo da protagonista nel quintetto di coach Sacchetti, non solo fermando i più pericolosi avversari, ma riuscendo più di una volta ad avere impatto offensivo. Così è stato anche lo scorso anno, quando al cospetto dei giganti, partendo in quintetto non ha dleuso le attese catalizzando l’attenzione di tecnici e e giocatori avversari. Giocatore molto dotato dal punto di vista atletico, è una sicurezza dal punto di vista dell’affidabilità.

La carriera

Cresciuto nelle giovanili dell’Olimpia Milano, nel 2004 si è trasferito alla Sutor Montegranaro (3.6 punti di media in 19 minuti), dove passando per i playoff ha conquistato da giovanissimo la promozione in A1 nel 2006. Dal 2007 gioca in maglia Dinamo, squadra con cui inizia la sua quinta stagione consecutiva e con la quale ha ottenuto sino ad ora un secondo posto in Legadue, una finale playoff e la Lega A post finalissima con Veroli. Complessivamente le cifre 2010-2011 raccontano di una regular season da 141 punti in 818 minuti giocati nelle 30 gare disputate, tirando con il 47.9% da due, con il 27.9% da tre ed il 66.7% ai liberi, catturando 106 rimbalzi (38 gli assist). Ai playoff l’ala lombarda ha mandato a referto complessivamente 53 punti in 309 minuti giocati nelle 13 partite disputate, tirando con il 55.2% da due, il 21.4% da tre ed il 50.0% dalla lunetta, con 28 rimbalzi all’attivo e 25 palle recuperate. Perno del roster di coach Sacchetti anche in Lega A, “Jack” ha dimostrato di potersi confrontare a viso aperto con i giganti della serie A, messi più volte in difficoltà sia come difensore che come attaccante.

L'uomo

Insieme a Manuel Vanuzzo è uno dei senatori della Dinamo. E proprio assieme a Vanuzzo Devecchi era tornato in Serie A dopo sette anni, dato che la sua ultima presenza risale al 2003 in maglia Breil Milano assieme a Coldebella, Sconochini ed all’attuale capitano biancoblu. Un motorino instancabile in ambo i lati del campo diventato anche per quetso uno degli idoli della tifoseria sassarese. La sua è una famiglia di talenti della palla a spicchi, del passato, del presente (Jack) e d’oltre oceano. Jordan è per lui il più forte di tutti i tempi, Vale Rossi un grande atleta, mentre “L’allenatore nel pallone” è la sua pellicola preferita. Divora la Gazzetta dello Sport, sarebbe voluto essere Napoleone e guida l’ormai “mitica” Citroen C2. La sua vacanza ideale è alle Maldive ed è fidanzato con il portiere della Torres femminile campione d'Italia Arianna Criscione. Sempre pronto allo scherzo, non disdegna uscite e cene con gli amici, sempre pronto a parlare della piccola ma carissima Sant’Angelo Lodigiano, da cui proviene un altro giocatore di serie A (calcio), ovvero Matri, ex attaccante del Cagliari, per cui Jack, milanista, fa sempre tifo.


Photo gallery