Thornton Bootsy M.

#10 Thornton Bootsy M.

Place of birth Baltimore (USA)

Date of birth 30/07/1977

Nationality USA

Role Guardia-Ala

Height 195 cm

Weight 88 kg



Profile

Nato a Baltimora il 30 luglio del 1977, 195 centimetri per 88 chilogrammi di peso, Bootsy Thornton. Esterno con punti nelle mani ma buona propensione al gioco di squadra e alla difesa, grande realizzatore che mette in campo grinta, un'ottima capacità di andare a rimbalzo offensivo e forte leadership. Valido nel gioco spalle a canestro, la lunga militanza in alcuni dei più importanti club dell'Europa del basket, Montepaschi Siena in primis, e le esperienze maturate in Eurolega ed Eurocup, ne fanno un elemento capace di innestarsi al top nella dimensione italiana oltre che giocatore particolarmente utile in fase d'approccio alla prima esperienza europea della Dinamo Banco di Sardegna. Non certo una scommessa Bootsy Thornton, ma una solida certezza il cui curriculum è garanzia di assoluta applicazione e qualità. La finale scudetto giocata e vinta lo scorso anno in maglia Siena sull'EA7 Olimpia Milano è solo una delle ultime spettacolari performance offerte dall'ala del Maryland a cronache e albi del basket. Un giocatore che ha dichiarato senza esitazioni di avere ancora voglia di vincere, che sa esaltarsi ed essere decisivo, formula alchemica perfettamente integrata nell'idea cestistica di coach Meo Sacchetti.

La carriera

Inizia la sua carriera in Florida alla Dunbar High School (Florida) approdando poi, a 19 anni, al Tallahassee Junior College. La prestigiosa St. John’s University lo chiama nel 1998 e l'anno successivo Thornton è Mvp del torneo con il suo college campione della Big East Conference. Nel gennaio 2001 accetta la sfida dell'Europa e firma per Cantù: la scommessa è vinta, resta in Brianza per tre anni e nel 2003 firma per la Montepaschi Siena. Il binomio è vincente: arrivano lo scudetto 2004, la Supercoppa (2004/2005) e la qualificazione alle F4 di Eurolega (2004). Bootsy è fenomeno che esplode e cattura l'interesse delle big europee. Il Barcellona lo firma e lui gioca in canotta blaugrana una strepitosa F4 di Eurolega nel 2006. Il passaggio al Girona di coach Pesic gli vale un ruolo da specialista, il quarto posto nella Acb e la vittoria dell'Eurocup. Poi il ritorno a Siena (scudetto, Supercoppa e F4 con inserimento nell'All Eurolegue Second Team), l'esperienza con i turchi dell'Efes Pilsen con cui in tre anni vince titolo, Coppa di Turchia e Coppa del Presidente e la settima stagione italiana, la scorsa: arriva a Siena in corsa a dicembre in tempo per vincere la Coppa Italia ed il suo terzo scudetto biancoverde.

L'uomo

Un vero grande professionista della palla a spicchi, che a dispetto delle 35 primavere raccontate dalla sua carta di identita, ha deciso di concedersi ancora una grande stagione di basket, in una piazza cosiddetta di Provincia, ma che per lui ha le stesse identiche caratteristiche delle altre “visitate” in carriera. Un giocatore tutto palestra e famiglia (ha moglie e tre bambini che lo hanno raggiunto sull'Isola), stakanovista che a fine seduta ama trattenersi in campo ad affinare potenzialità e capacità. Una trattativa lunga e complessa condotta in porto dal diesse Federico Pasquini in pieno accordo con coach Meo Sacchetti e la dirigenza del presidente Stefano Sardara. Un vero e proprio colpo a effetto, innesto di grande valore arrivato a completare il puzzle biancoblu che ora, con Bootsy Thornton, acquista un uomo di grande esperienza cestistica, ulteriore perno da quintetto chiamato a mettere le sue qualità a disposizione della squadra nel viaggio sui tornanti della serie A e nell'affascinante avventura in Eurocup. Integrato nel meccanismo e nello spogliatoio biancoblu è combattente dalla forte leadership e mentalità vincente.


Photo gallery