“A Firenze senza pressione per dare il massimo”

“A Firenze senza pressione per dare il massimo”

Le parole di coach Gianmarco Pozzecco

La Dinamo Banco di Sardegna è arrivata a Firenze dove domani affronterà la Reyer Venezia nella sfida dei quarti di finale della PosteMobile Final Eight. L’appuntamento è fissato alle 18 per la palla a due con Venezia nella cornice del Mandela Forum di Firenze.

Per il tecnico della Dinamo Banco di Sardegna Gianmarco Pozzecco sarà un doppio debutto: sulla panchina biancoblu e nella Final Eight, la corsa a eliminazione che mette in palio la Coppa Italia. “Sono contento di esordire su questa panchina _racconta Pozzecco_, c’è tanta emozione e tanta adrenalina. Sicuramente non è usuale affrontare una sfida da dentro-fuori al debutto come quella che ci attende domani, ma a quanto pare questo è quello che il fato ha in programma per noi e lo affrontiamo con entusiasmo”.

Tra meno di ventiquattro ore sarà alzata la palla a due del match dei quarti di finale con la Reyer, coach Pozzecco e i suoi ragazzi hanno avuto solo tre giorni per prepararsi alla sfida: “In questi giorni abbiamo lavorato in vista della sfida secca, con lo staff abbiamo pensato a quale fosse la soluzione migliore per ottimizzare il poco tempo a disposizione e abbiamo preferito lavorare su alcuni aspetti, correggendo alcune cose con la consapevolezza che con pochi giorni è inutile riempire le teste dei giocatori con mille nozioni”. D’altro canto l’avversario è un cliente scomodo: “Credo che la partita di domani sarà poco tattica: incontriamo una squadra attrezzata e ben organizzata di cui conosciamo il valore. Nel poco tempo a disposizione abbiamo lavorato bene, con grande serenità e senza ansia: vogliamo mettere i ragazzi nella condizione di poter dare il massimo sul parquet e sono convinto che questo passi anche dall’avere la testa leggera, senza pressione”.

L’atmosfera a Firenze è carica di entusiasmo: “Vedo la squadra serena e concentrata _continua il Poz_ quella di domani è una di quelle sfide che da giocatore è bello affrontare, accende la competitività e la fame di chi scende in campo. Il clima è davvero sereno, senza ansia. Abbiamo voglia di scendere sul parquet del Mandela Forum per dare il massimo e divertirci”.

La situazione infermeria sembra rientrata: ”Ci sono alcuni giocatori che rientrano dallo stop per infortunio _spiega il coach_ e in settimana abbiamo dovuto combattere qualche acciacco di routine, quindi staremo attenti alla gestione dei ragazzi chiedendo il contributo da parte di tutti”.

 

Sassari, 14 febbraio 2019

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna