“Orgogliosa di essere arrivata in finale: ripartiamo da qui”

“Orgogliosa di essere arrivata in finale: ripartiamo da qui”

Debora Carangelo commenta il cammino delle Azzurre della Nazionale 3x3 Open ieri in finale alle Women’s Fiba Open Series 3x3 di Bucarest

Una corsa fino alla finale, con la preziosa eliminazione del team Usa ad opera di una prodezza allo scadere di Debora Carangelo, nuova pedina delle Dinamo Women: quella di ieri è stata una giornata da ricordare per la Nazionale Italiana femminile 3x3 Open che, dopo la qualificazione ai quarti di finale con la vittoria su Israele di martedì, ieri ha affrontato le statunitensi quarti di finale.

È soddisfatta Debora Carangelo: “È stata una bellissima esperienza _commenta la giocatrice originaria di Maddaloni_ peccato fosse la nostra ultima tappa ma siamo felici di quello che abbiamo fatto: onestamente non ci aspettavamo di arrivare in fondo. Desideravamo tantissimo arrivare in finale ma forse non ci abbiamo creduto finchè non siamo arrivate alle fasi a eliminazione. Abbiamo capito che potevamo fare qualcosa di bello puntando alla finale”.

La sfida con il team Usa è stata una battaglia, in grande equilibrio nei primi minuti: la vittoria delle italiane porta la firma dal neo acquisto delle Women che, con una prodezza allo scadere, consegna il biglietto della semifinale all’Italbasket.

Il tiro vincente contro gli Stati Uniti ha dato un assaggio della tempra della giocatrice delle Women che ha la cazzimma nel dna:

“Quel canestro me lo sentivo, lo avevo provato qualche azione prima ma non era entrato: sicuramente ho avuto fortuna e gli dei del basket ci hanno dato una mano, con l’aiuto della tabella. Ma mentre tiravo ho pensato "adesso segno e vinciamo così”: è stata una grande soddisfazione e anche una grande emozione”.

La semifinale con l’attrezzata Germania è stata una partita di assoluto equilibrio con le tedesche che hanno fatto valere centimetri e stazza sulle Azzurre: a 3’ dalla fine, sul 13-13, D'Alie e compagne trovano il mini break per imporsi 18-16 e volare in finale. La finalissima contro il Canada, già affrontato nella giornata di martedì, invece è tutta in favore delle avversarie: ma Carangelo e compagne escono a testa altissima con un ottimo secondo posto dalla tappa di Bucarest al 3x3 Women’s Series.

L’Italia allenata da coach Agostino Origlio torna quindi a casa a testa alta: “Siamo un bel gruppo, non solo quello che ieri era in campo ma anche le compagne che erano a casa: il merito di questa finale è condiviso tra tutte noi giocatrici e lo staff” spiega Debora.

“Siamo fiere e orgogliose di dove siamo arrivate, affrontando una squadra di grande caratura come il Canada: dopo un lungo stop di due anni vogliamo ripartire da qui, abbiamo tanti obiettivi e lavoreremo sodo per raggiungerli”.

 

Quarti di finale
Italia-Stati Uniti 21-18
Italia: D'Alie 1, Carangelo 8, Madera 10, Barberis 2.

Semifinale
Italia-Germania 18-16
Italia: D'Alie 9, Carangelo, Madera 7, Barberis 2.


Finale
Italia-Canada 10-21
Italia: D'Alie 5, Carangelo 3, Madera 1, Barberis 1.


 

Sassari, 11 agosto 2022

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna