Dinamo in Repubblica Ceca: domani il Game 2

Dinamo in Repubblica Ceca: domani il Game 2

I giganti sono arrivati a Nymburk direttamente da Varese: domani alle 18:30 la seconda sfida dei playoff di BCL

È appena iniziato il tour de force della Dinamo Banco di Sardegna tra campionato e coppa: archiviato il match con Varese di sabato la compagine isolana nella giornata di ieri ha raggiunto Nymburk dove domani -palla a due alle 18:30- affronterà la squadra ceca. Nel Game 2 di Basketball Champions League i giganti sono chiamati a una prova di grande concretezza contro un avversario ostico: gli uomini di coach Amiel Oren si sono imposti su Bamberg nella prima sfida strappando la vittoria 91-87 e arrivano dal successo in campionato su Opava. Decisivo nella sfida con i tedeschi il contributo di Omar Prewitt, autore di una prestazione da 21 punti con 8 rimbalzi e 2 assist per un totale +23 di efficiency, e dell’ex Avellino Retin Obasohan a referto con 21 punti 6 assist. Gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco si presentano a Nymburk senza Eimantas Bendzius, con la consapevolezza di affrontare una sfida dall’alto coefficiente di difficoltà ma allo stesso tempo la voglia di portare in campo orgoglio e grinta per reagire a questo delicato momento.

Era Nymburk. Club fondato nel 1930, vanta in bacheca 17 titoli nazionali e 15 coppe della Repubblica Ceca. La squadra rappresenta la formazione più esperta e meno blasonata di questa Basketball Champions League: Era Nymburk ha il grande vantaggio di potersi concentrare esclusivamente sulla coppa visto che domina sistematicamente il campionato ceco. Ha un allenatore, Amiel Oren, che fa giocare veramente bene la propria squadra: “È un girone difficile ma come tutti gli altri a questo punto della competizione _ha dichiarato il coach israeliano ai microfoni di Dinamo Tv_, sono convinto che pur partendo da outsider possiamo giocarci le nostre carte come sempre”.  L’ala tiratrice Vojtech Hruban è il miglior marcatore della squadra, occhio poi alla pericolosità dell’ex Avellino Retin Obasohan e del playmaker, rookie da Weber State, Jerrick Harding. C’è il decano di mille battaglie Petr Benda mentre lo scorso dicembre è stato inserito il cannoniere ceco Lukas Palyza.  Nymburk è una squadra che la Dinamo ha già incontrato nel suo cammino: nel 2017 fu avversaria del Banco nei playoff qualifiers di coppa. Dopo aver vinto nel match al PalaSerradimigni 94-72, di 22 lunghezze, nella sfida di ritorno i giganti staccarono il biglietto per le Top 16 perdendo di 21, 84-63.

Curiosità Game 2. La sfida di domani rappresenta il terzo incontro tra Nymburk e Sassari nella storia di Basketball Champions League: nei precedenti playoff del 2017 ci fu una vittoria per parte nel campo di casa. Nymburk ha segnato più di 90 punti in ognuno degli ultimi sei incontri di Basketball Champions League, la striscia più lunga di partite con 90 o più punti di qualsiasi altra squadra nella storia della competizione. I cechi hanno segnato il maggior numero di punti in contropiede a partita di qualsiasi altra partecipante con una media di 17.9. Retin Obasohan ha registrato la sua unica doppia doppia in stagione nella competizione con 14 punti e 10 assist a Keravnos; ha giocato solo cinque della 34 partite in BCL partendo in quintetto ma ha registrato 15 vittorie in 27 partite partendo dalla panchina. Miro Bilan ha segnato più di 20 punti in due delle ultime tre partite di Basketball Champions League, compreso il suo season high di 26 punti nella prima sfida dei playoff, dopo aver segnato più di 20 punti solo in uno dei 36 incontri disputati in coppa.

Sassari, 08 marzo 2021

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna