Cittadini Alessandro

#10 Cittadini Alessandro

Nato a Perugia (ITA)

Nato il 02/01/1979

Nazionalità ITA

Ruolo Centro

Altezza 207 cm

Peso 103 kg



Profilo

Nato a Perugia nel 1979, 207 cm e 103 kg di peso, sposato con un figlio, è un lungo di grande e comprovata affidabilità e lunghissima esperienza, capace di far sentire la sua presenza in area colorata e nello spogliatoio. Nel 1997 a 14 anni entra nel settore giovanile della Fortitudo Bologna, squadra di cui negli anni è diventato un simbolo, con la quale ha giocato e vinto lo scorso campionato di A Dilettanti, una scelta di cuore e non di carriera. Lunga la sua militanza in serie A, ex Nazionale azzurro, ha avuto la fortuna e la bravura di imporsi e di mettersi in mostra nel florido settore giovanile emiliano dove si è formato come giocatore. Centro molto agile, dotato di lunghe leve e buoni fondamentali. Ottimi movimenti in post basso soprattutto con la mano sinistra, rende al meglio nell’uno contro uno per la sua velocità capace di punire la lentezza dei lunghi avversari. Tiro morbido e capacità di poter anche segnare dalla linea dei tre punti. Corre il campo molto bene, ha buon controllo del corpo e sa di difendere in modo aggressivo. Ritorna in serie A come fondamentale aggiunta alla panchina sassarese e per dividersi i minuti con Othello Hunter.

La carriera

Lo scorso anno ha deciso di rimettersi in gioco per amore della Fortitudo ripartendo dalla B d'Eccellenza. Questo il penultimo capitolo di una storia iniziata il 21 dicembre 1997, giorno in cui fa il suo esordio in A1 con le “Effe” bolognesi. Nel 1999 sempre in maglia Fortitudo conquista il quarto posto in Eurolega, quindi le stagioni a Reggio Emilia, Livorno, Reggio Calabria, Napoli e Teramo, la Coppa Italia 2006 vinta alla sua seconda esperienza campana in maglia Eldo, la vittoria della Legadue 2007 con la Nuova Sebastiani Rieti e l’atteso ritorno sotto le due torri di Bologna. Un ritorno alle origini e una scelta di vita che hanno portato Cittadini a seguire le aquile sino all’ultima esperienza vissuta assieme all’ex Dinamo Lamma. Già capitano della Nazionale con 90 presenze in azzurro, “ha in bacheca un bronzo agli Europei di Svezia del 2003 e l’oro dei Giochi del Mediterraneo di Almeria (2005). nell’ultima stagione regolare giocata in Lega A con la Gmac Bologna (‘08-‘09) ha realizzato 55 punti in 272 minuti giocati nelle 25 gare disputate, tirando con il 53.5% da due, il 52.9.% ai liberi e catturando 74 rimbalzi.

L'uomo

Sua moglie Stefania e suo figlio Riccardo sono le sue più grandi passioni. “Citta” è del segno del capricorno, si autodefinisce testardo, ottimista e “troppo buono”. Gregor Fucka è il compagno di squadra più forte con cui ha giocato, Bird e Magic Johnson sono le sue icone cestistiche, Danilo Gallinari è l’italiano più forte di oggi, Dino Meneghin di sempre. Conosceva già Sacchetti e Vanuzzo, si aspetta dalla prossima Serie A una dura battaglia e risicate distanze fra playoff e salvezza. Deve molto a coach Finelli ma gli piace Meo Sacchetti, ha la Fortitudo nel cuore e adora il mare. Il suo film preferito è “C’era una volta in America”, Robert De Niro è per lui un grande attore, preferisce il salato al dolce e adora la pasta. La vacanza ideale è la Sardegna, “I pilastri della Terra” di Follet il suo libro preferito. Vorrebbe essere stato Leonardo Da Vinci ed avrebbe voluto conoscere Giovanni Paolo II. Dice che non si tirerà mai indietro, e darà sempre il massimo per la Dinamo.

Galleria