Petway Brenton

#1 Petway Brenton

Nato a Warner Robins (USA)

Nato il 12/05/1985

Nazionalità USA

Ruolo Ala

Altezza 205 cm

Peso 102 kg



Profilo

[row] [col phone = 12 tablet = 12 desktop = 6 wide = 6][/col] [col phone = 12 tablet = 12 desktop = 6 wide = 6]

Globetrotter dall'atletismo debordante, ha preso parte al tour mondiale dei saltatori di Harlem. Mancino, molto pericoloso fronte a canestro quando decide di fare il cecchino dall’arco, letale quando attacca il ferro in progressione. Spettacolari le sue incursioni in area chiuse con potenti schiacciate e temibili stoppate. All Defensive Player 2009 nella Lega di sviluppo Nba in cui l’anno precedente vince il titolo con gli Idaho Stampede. Gioca da protagonista le ultime due stagioni con l'Olympiacos, con cui lo scorso anno vince il campionato nazionale e raggiunge la Final Four di Eurolega

Il suo primo ricordo legato alla pallacanestro risale a quando ci giocava con sua madre. È cresciuto guardando giocare Dominique Wilkins e desiderando schiacciare come lui. Il suo punto di riferimento, la cosa più importante che ha imparato dalla pallacanestro, è il continuare ad andare avanti anche quando non c’è una possibilità di vincere o di fare qualcosa di speciale. Malcom X è il suo personaggio storico preferito, per come è cresciuto come persona e per quanto è sempre stato saldo nelle sue convinzioni. Sul suo comodino non mancano mai il computer, un libro, il telefono e il gigante-arciere. Già Globettrotter e dj vuole imparare a cantare e suonare “Faccia di Trudda” e farne un remix. La sua storia di giocatore è rappresentata da un libro, “The little Engine That Could” (titolo di una fiaba popolare), che parla di un piccolo treno che cercava di trascinarne uno pesantissimo. Tutti gli dicevano che non ce l’avrebbe mai fatta ma lui, nonostante tutto, è riuscito nella sua missione.

Carriera

2003/04 Michigan: 33 gare giocate, 3.9 punti di media, 66.3 % da due, 56.3 dalla lunetta e 3.3 rimbalzi di media
2004/05 Michigan: 29 gare giocate, 7.1 punti di media, 58.5 % da due, 20 % da tre, 66 % dalla lunetta e 5,4 rimbalzi di media
2005/06 Michigan: 22 gare giocate, 5.5 punti di media, 60 per cento da due, 57.1 dalla lunetta e 3,6 rimbalzi di media
2006/07 Michigan: 35 gare giocate, 6.8 punti di media, 60.4 % da due, 63.4 % dalla lunetta e 5,8 rimbalzi di media
2007/08 Idaho: 45 gare giocate, 7.2 punti di media, 58.9 % da due, 29.7% da tre, 59.2% dalla lunetta e 3,8 rimbalzi
2008/09 Idaho: 45 gare giocate, 10.1 punti di media, 50.4% da due, 32 % da tre, 64.1% dalla lunetta e 4.4 rimbalzi
2009/10 Ilysiakos: 6 gare giocate, 10.8 punti di media, 72.7 % da due, 30 % da tre, 72.7 % dalla lunetta e 5,6 rimbalzi - Vichy: 9 rimbalzi, 8.4 punti di media, 62.2 % da due, 16.7% da tre, 78.6 % dalla lunetta e 4.2 rimbalzi
2011/12 Rethymno: 26 gare giocate, 12 punti di media, 66.1 % da due, 33.7 % da tre, 73.2 % dalla lunetta e 4.7 rimbalzi
2012/13 Rethymno: 35 gare giocate, 13.3 punti di media, 63.9 % da due, 33.3 % da tre, 68 % dalla lunetta e 8 rimbalzi di media
2013/14 Olympiacos: 24 gare giocate, 6.1 punti di media, 62.8 % da due, 42.2 % da tre, 73.3% dalla lunetta e 2,8 rimbalzi Eurolega: 25 gare giocate, 6.2 punti di media, 61.7 % da due, 43.8 % da tre, 66.7 % dalla lunetta e 3,5 rimbalzi
2014/15 Olympiacos: 25 gare giocate, 6.8 punti di media, 54.8 % dadue, 48.3 % da tre, 72.7 % dalla lunetta e 5,4 rimbalzi
Eurolega: 24 gare giocate, 5.5 punti di media, 61.8 % da due, 32.9 % da tre 78.3 % dalla lunetta e 3,6 rimbalzi

[/col][/row]


Galleria