Tessitori Amedeo

#32 Tessitori Amedeo

Nato a Pisa (ITA)

Nato il 07/10/1994

Nazionalità ITA

Ruolo Centro

Altezza 208 cm

Peso 97 kg



Profilo

Uno dei più interessanti prospetti offerti al basket tricolore, 207 centimetri per 100 chilogrammi, nato a Pisa il 7 ottobre 1994. É stato considerato il miglior atleta classe 1994 d'Italia, ha fisico, tecnica, solidità, non ha piedi velocissimi ma ha tempismo ed è capace di assumere una eccellente posizione a rimbalzo. In attacco ha mani buone ed educate, ha tocco e capacità di prendersi tiri anche da lontano. È in continuo miglioramento ed a Forlì ha dimostrato di essere già a buon punto. È cresciuto nel florido vivaio nella Virtus Siena ma ha già fatto esperienza importante in campionati senior, arriva in punta di piedi per diventare un giocatore. Già protagonista con le maglie Under azzurre, a Sassari è chiamato a dimostrare di essere pronto all'appuntamento con il massimo campionato, affidato alle sapienti mani di coach Meo Sacchetti, inserito in un gruppo in cui potrà contare su esempi da seguire in una stagione da vivere al fianco di giocatori di grande esperienza ed a confronto con il top della Lega A.

La carriera

Giovane e già rivelata promessa della pallacanestro italiana, elemento seguito dagli scout di mezzo mondo che ha fatto fragorosamente parlare di sé l'intera Europa della palla a spicchi e che nella scorsa stagione ha letteralmente dominato i recenti Campionati Europei Under 20 e Under 18: top scorer dei due tornei con particolare propensione alla stoppata (ben 6 messe in campo contro i giganti della Lituania). Di proprietà della Dinamo già dallo scorso anno (ha firmato un quadriennale con la società del presidente Sardara), è stato girato in prestito a Forlì in Legadue, test importante che il giovane toscano ha affrontato con giusto spirito e piglio da professionista mandando a referto cifre da 7,4 punti di media, 60,2% da due, 30,0% da tre, 48,9% ai liberi e 4,7 rimbalzi in regular season con 7,0 punti di media, 69,2% da due, 42,9% ai liberi, 1,3 rimbalzi nei playoff. Ha svolto l'intera preparazione assieme ai biancoblu e già nelle prime uscite da pre campionato ha messo in mostra voglia e numeri.

L'uomo

Faccia sveglia, sguardo attento, approccio “toscano” al gruppo. Si è perfettamente integrato con il gruppo Dinamo, felice di allenarsi con giocatori come Manuel Vanuzzo e Jack Devecchi, fra gli altri, che per lui sono chiocce e allo stesso tempo guide importanti in questa “prima” a Sassari e in serie A. Si dice felice di essere in Sardegna, bellissima Isola e bella gente che ritrova dopo l'esperienza vissuta nello scorso pre campionato in occasione del torneo Città di Cagliari. La Legadue è stata per lui un duro scoglio da superare ma, allo stesso tempo, un trampolino di lancio verso il suo presente. Dalla sua esperienza biancoblu si aspetta tanto, soprattutto a livello personale: vuole crescere, allenarsi al massimo e mettersi al servizio dei compagni e degli schemi del coach. Della città e della società apprezza l'ambiente accogliente e familiare, ciò che lo ha convinto a fare la sua scelta tutta sarda. Dovrà concentrarsi sugli studi, gli piace uscire, ama dormire ma saprà farsi trovare pronto alla chiamata ogni qualvolta sarà necessario.

Galleria