Buon compleanno, Dinamo!

Buon compleanno, Dinamo!

Alla vigilia della prima finale europea la Dinamo spegne 59 candeline, quasi sessant’anni di passione cestistica

Buon compleanno, Dinamo! La Dinamo Banco di Sardegna oggi compie 59 anni: oltre mezzo secolo di storia, in una entusiasmante ascesa dal campetto di una scuola elementare ad affermarsi come consolidata realtà cestistica del panorama nazionale ed europeo. Un compleanno speciale vissuto alla vigilia della prima storica finale europea da disputare: domani, insieme ai dodici giganti in campo, ad accompagnare il Banco ci sarà un’isola, un popolo intero, pronto a scrivere insieme ai suoi beniamini una nuova, bellissima pagina di storia.

Un sogno biancoblu. Sassari, 1960: dieci giovani sassaresi, studenti del Liceo Azuni, avevano preso l’abitudine di darsi appuntamento nei campetti della scuola di San Giuseppe per giocare a pallacanestro. Su quel campetto di via Enrico Costa, in mezzo alla polvere, nacque l’idea: quei dieci giovani volevano dare vita a qualcosa di nuovo, lasciare il segno, inseguire il futuro e fu così che il 23 aprile 1960 fondarono la Dinamo.  Cinquantanove anni dopo il sogno di quei pionieri della palla a spicchi sarda è una realtà viva e consolidata, la prima realtà cestistica della Sardegna, che scrive giorno dopo giorno nuove pagine della sua storia. Una storia che somiglia a una favola, quella di un club di provincia che, in una cavalcata senza fine, è cresciuta, affermandosi prima nel panorama cestistico nazionale, arrivando fino alle prestigiose ribalte europee. Un crescendo inarrestabile, dalla serie B fino alla promozione nella massima serie: da qui un sogno lungo sette anni che ha portato un’isola, un popolo intero, a ritagliarsi il proprio spazio tra le grandi del basket. L’impresa della stagione 2014/2015, con lo storico triplete - con Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto in bacheca- che ha condotto la Dinamo Banco di Sardegna, la Sardegna e un popolo intero, sul gradino più alto del basket italiano, è la prova che nulla è impossibile. Un’impresa resa possibile grazie a chi non ha mai smesso di crederci, un sogno realizzato con il sudore della fronte e la forza della determinazione. Il futuro biancoblu è un libro di storia tutto da scrivere, pagine e pagine bianche da riempire di emozioni e nuove sfide, con lo stesso entusiasmo di quasi sessant’anni fa, forti della consapevolezza delle proprie origini e consci del lungo percorso fatto, passo dopo passo, fino ad arrivare nelle principali ribalte cestistiche.

Nel giorno del cinquantanovesimo compleanno, alla vigilia della prima finale europea della sua storia, è doveroso onorare e ringraziare quei dieci ragazzi così lungimiranti: Pietro Barracani, Rosario Cecaro, Graziano Bertrand, Antonio Manca, Giovanni Pilo, Bruno Sartori, Antonio Lavosi, Roberto Centi, Francesco Soccolini e Salvatore Virdis, che quasi sessant’anni fa resero possibile il sogno che oggi appassiona una regione, un’isola, un popolo intero, rappresentando la Sardegna in Italia e nel mondo.

Buon compleanno, Dinamo!

Happy birthday, Dinamo!

A zent'anni, Dinamo!

A chent'annos, Dinamo!

 Sassari, 23 aprile 2019

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna