La Dinamo è campione regionale Under 18 Eccellenza

La Dinamo è campione regionale Under 18 Eccellenza

Dopo aver inseguito per 39’ una prodezza di Basoli allo scadere regala vittoria e titolo ai ragazzi di coach Pietro Carlini

La Dinamo Under18 è campione regionale: non poteva esserci finale migliore nella Gara 2 disputata ieri sera sul campo delle Piscine di Latte Dolce. Dopo aver subito l’impatto del Sant’Orsola A, sotto 1-0 nella serie e determinato a portare la serie alla bella, gli uomini di coach Pietro Carlini hanno reagito nel finale: dal -12 dell’intervallo lungo i biancoblu hanno firmato un’ultima frazione da 23 punti riportandosi a contatto e chiudendo la rimonta nell’ultimo giro di cronometro. A suggellare una gara straordinaria il buzzer beater di Basoli che ha regalato l’epilogo più atteso: vittoria e conquista del titolo Under 18 Eccellenza.

Un risultato che premia un gruppo solido, unito e ben allenato che ha concluso una stagione sicuramente sui generis: “Sono estremamente felice per questi ragazzi _commenta coach Pietro Carlini_ chiudiamo una stagione particolare, in cui abbiamo praticamente condensato tutto in quattro mesi riprendendo gli allenamenti a febbraio e giocando l’intero campionato in due mesi scarsi. Questo è un bel gruppo, gran parte di loro ha disputato anche la serie C silver e qui si sono aggiunti 5/6 ragazzi giovanissimi, del 2005, a cui abbiamo chiesto un grande impegno. Bisogna sempre ricordare che ai ragazzi di questa età è richiesto uno sforzo importante: qualcuno è di maturità, qualcuno viaggia ad esempio da Macomer, Ozieri e Porto Torres. Alla fine hanno avuto solo un giorno di pausa dopo Gara1. Per fare sport c’è bisogno di sacrificio e voglia di restare in palestra, è facile abbandonare e la pandemia non ha aiutato; ma questi ragazzi hanno dimostrato di crederci, di voler dare tanto e non posso che essere contento”.

Un epilogo che sembra scritto da un fine sceneggiatore, con il buzzer beater di Basoli con poco più di un secondo sul cronometro: “Davvero un finale incredibile: se per assurdo per quasi 39’ ci siamo arrabbiati perché stavamo giocando male e avevamo approcciato male a questa Gara2, vincere con un canestro di uno dei nostri piccoli del 2005 dà a questa vittoria un sapore del tutto diverso. Sono contento, è stato un anno lungo e anche se mi ero ripromesso di non arrabbiarmi ho più volte nel corso di questi mesi spronato i ragazzi: ma loro lo sanno, dico sempre che chi non si arrabbia o non ci tiene abbastanza o ha già rinunciato”.

Un risultato che per coach Carlini ha anche un doppio significato perché condiviso con il suo assistente: “Sono felice di aver condiviso questa esperienza con mio figlio Antonio: è un bravissimo ragazzo, che dimostra di tenerci e quest’anno ha avuto modo anche di avvicinarsi alla serie A. Sono molto orgoglioso di lui perché studia, è bravo, e mette passione in quello che fa”.

Sant’Orsola – Dinamo  60-62

Parziali: 12-15; 22-7; 14-17; 12-23.

Progressivi: 12-15; 34-22; 48-39; 60-62.

Sant’orsola. Bergoldt 2, Vargiu 2, Obino 5, Tola 2, Foddai 13, Fois, Mele, Cau M 6, Dore 2, Sanna 7, Scanu Manunta 12, Cau D 9

Dinamo. Sanna 15, Basoli 11, Carta 7, Motzo 3, Casu, Giua, Piredda S , Pisano 1, Palazzi 8, Usai 8, Piredda M 9

 

Sassari, 15 giugno 2021

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna