Calici in alto per la Dinamo alle Tenute Sella&Mosca

Calici in alto per la Dinamo alle Tenute Sella&Mosca

Dinamo, Dinamo Women e Dinamo Lab 2022-2023 presentati a sponsor e autorità

Back to back per la Dinamo formato 2022-2023 che questa sera, nella tradizionale cornice delle Tenute Sella&Mosca, si è presentata a istituzioni, sponsor e autorità. A condurre la serata la madrina Geppi Cucciari che ha aperto chiamando sul palco per fare gli onori di casa, come di consueto, Giovanni Pinna, direttore generale di Sella&Mosca, insieme al presidente della Dinamo Banco di Sardegna Stefano Sardara.

“Apriamo la stagione con grande fiducia ed entusiasmo, merito del lavoro fatto già nella passata stagione e della continuità che portiamo avanti. La nostra è una società che ha valori importanti, il Ca semus prus de unu giogu non è solo un motto ma davvero un modus vivendi. E serata come quella di oggi rappresentano un momento importante in cui possiamo parlare e confrontarci con istituzioni e sponsor, il cui rapporto è fondamentale per tutto quello che facciamo dentro e fuori dal campo. Condividere lo stesso tracciato è ben diverso da comprare uno spazio pubblicitario, ne siamo orgogliosi e portiamo avanti con grande entusiasmo il nostro percorso comune puntando all’eccellenza”.

Sullo schermo le immagini suggestive delle tante campagne di comunicazione identitaria della Dinamo Banco di Sardegna, ambasciatrice della Sardegna in Italia e in Europa. A raccontare il legame indissolubile con la Regione Sardegna, nella profonda condivisione di valori e obiettivi l’Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Gianni Chessa: “La Dinamo promuove la Sardegna nel mondo per portare il mondo in Sardegna, in questi anni abbiamo portato avanti tante iniziative e ne siamo orgogliosi, la Regione Sardegna è promotrice delle attività comuni con la Dinamo e anche lo scorso anno avete visto i Giganti di Mont’e Prama sulle maglie dei giocatori. Questa squadra rappresenta un orgoglio tutto sardo, che sento profondamente mio, ed è un piacere essere qui questa sera a stretto contatto con i giganti. Lo scorso anno mi ha colpito vedere i giocatori di Dinamo e Dinamo Women sui siti archeologici, protagonisti di alcuni spot che abbiamo veicolato in tutte le capitali europee”.

Il saluto del nuovo amministratore delegato della Dinamo Banco di Sardegna, Francesco Sardara: “Ho la fortuna di ricoprire questo nuovo ruolo per un progetto che ha delle basi solide ed è sempre cresciuto nel corso degli anni: questa struttura ci permette di lavorare in serenità, alzando l’asticella con grande fiducia. Per dare continuità al progetto quello che posso fare è far crescere il settore giovanile, che rappresenta il futuro, elemento fondamentale per noi ma anche per il territorio. La nostra Dinamo Academy copre tutto il territorio della Sardegna e ha affiliate continentali, questo ci ha permesso di formare ottimi prospetti che in più di una occasione hanno attirato le attenzioni delle nazionali under“.

Sul palco allestito nel suggestivo cortile delle Tenute il saluto delle istituzioni con il sindaco di Alghero Mario Conoci e il sindaco di Sassari, Nanni Campus.

Il presidente della Fondazione di Sardegna, Giacomo Spissu: “Siamo felici di affiancare le Dinamo tra le nostre tante attività culturali e sociali che sosteniamo con entusiasmo. Siamo una fondazione bancaria e destiniamo le nostre risorse nell’ambito della promozione sportiva del basket, lo facciamo con piacere per una squadra in cui si identifica un’isola intera. E anche nelle emergenze, che speriamo non si verifichino più, abbiamo fatto squadra”.

Il direttore generale del Banco di Sardegna Giuseppe Cuccurese ha parlato del matrimonio ultratrentennale che unisce la Dinamo al suo main sponsor, in quella che è la sponsorizzazione più longeva del panorama cestistico italiano. “Dopo 32 anni abbiamo allungato la sponsorizzazione al 2025, il nostro è un matrimonio ultra duraturo: nella forma è una sponsorizzazione ma -come abbiamo detto in tante occasioni- nella sostanza è un investimento sul territorio, in una condivisione di valori sociali di inclusione, sviluppo con le scuole e investimento sui giovani” ha spiegato il dg del Banco. “Il mondo Dinamo è molto più di una squadra di basket, ma un’aggregazione di sponsor e istituzione in cui ognuno fa il proprio, tutti remano nella stessa direzione e lavorano in sinergia. Le nostre tre squadre si sono rinforzate e ci aspettiamo un campionato di livello, in bocca al lupo e forza Dinamo!“

A seguire tutti i gold sponsor che hanno sposato con entusiasmo il progetto Dinamo e confermano la loro fiducia di stagione in stagione, in un connubio vincente dentro e fuori dal campo: il Direttore Commerciale di Reale Mutua, Michele Quaglia, la responsabile direzione marketing di Tiscali, Cristiana Mura, l’amministratore delegato di EP Produzione, Luca Alippi.

Ca semus prus de unu giogu è il motto che, dal 2011, accompagna la Dinamo nel suo cammino dentro ma soprattutto fuori dal campo: ed è sulla forte componente di corporate social responsability attraverso le attività della Fondazione Dinamo che hanno voluto sottolineare il vicepresidente della Dinamo Banco di Sardegna, Gianmario Dettori, deus ex machina del progetto Dinamo Lab e Mini Lab, e il presidente di Fondazione Dinamo, Tonino Tilocca. Sul palco i referti di alcuni dei progetti sostenuti in questi anni: il Prof. Salvatore Rubino, che ha spiegato l’utilità del sequenziatore donato dalla Fondazione per individuare le varianti covid; il direttore dell'Istituto Penale Minorile dott. Enrico Zucca, che ha raccontato come la donazione al carcere minorile di Quartucciu un forno per pizze abbia permesso agli ospiti della struttura di imparare la professione di pizzaioli, in un progetto di reinserimento nella società dei ragazzi al termine della pena da scontare. La dott.ssa Caterina Perra, referente del Centro di Giustizia Minorile della Sardegna, ha infine illustrato il progetto “Con-tatto” cha ha permesso ai ragazzi di ricevere dei trattamenti shiatzu, utile per alleviare le tensioni e mediare -anche fisicamente- i conflitti.

Spazio dunque alle tre squadre targate Dinamo che anche nella stagione 2022-2023 disputeranno il massimo campionato e la coppa europea. Ad aprire le danze le Dinamo Women che hanno iniziato il lavoro di preparazione due settimane fa: a guidarle nella terza stagione con campionato LBF e EuroCup Women coach Antonello Restivo insieme al suo staff, l’assistant Andrea Bellino, Andrea Paolella, athletic trainer, Carla Nieddu preparatore fisico, Paola Sanna, fisioterapista, la team manager Roberta La Mattina e Stefania Bazzoni, responsabile del settore giovanile femminile. Sul palco Debora Carangelo, Cinzia Arioli, Giulia Ciavarella, Federica Mazza,  Sara Toffolo e le giovani Caterina Fara e Lucrezia Cerri.

Luci sulla Dinamo Lab, guidata da coach della Dinamo Lab Banco di Sardegna Massimo Bisin (oggi assente), i dirigenti Lorenzo Todesco e Gianni Piu e gli atleti: applausi per il capitano Claudio Spanu, Giuseppe Gaias, Valerio Quaranta, Daniele Magrì, la new entry Adolfo Berdun, Salvatore Arghittu e i due giovani prodotti del Mini Lab Roberto Bazzoni e Andrea Asproni.

 

La scena è della Dinamo maschile a partire dallo staff con il general manager Federico Pasquini,  gli assistant Gerry Gerosa, Antonio Carlini, il preparatore fisico Matteo Boccolini e il team manager Lele FaraIl saluto all’assistant coach Giacomo Baioni, oggi assente, e allo staff medico e fisioterapico presente in platea che accompagna le nostre squadre: il Medical Dinamo Lab (Andrea Manunta, Alessandro Boi, Francesco Dettori, Giuseppe Casu, Giuseppe Fais, Sergio Babudieri, Luciana Manca, Pietro Fresu, Patrizia Piras,  Catello Panu Napodano, Gianni Moi, Giommaria Ventura, Alberto Careddu, Matteo Mura e Gabriele Carboni) e lo staff fisioterapico (Simone Unali, Raffaele Cabizza e Francesco Parodo di Fisioss).

Il capitano Jack Devecchi ha aperto le danze: a seguire i giovanissimi aggregati Stefano Piredda e Riccardo Pisano, Jamal Jones. Gerald Robinson, Chris Dowe, Filip Kruslin, Luca Gandini, Massimo Chessa, Eimantas Bendzius, Stefano Gentile, Tommaso Raspino (aggregato per la prima parte della preparazione), Ousmane Diop e Chinanu Onuaku. Dal palco il saluto a Kaspar Treier, che si sta riprendendo dall’infortunio al gomito; last but not least il saluto di coach Piero Bucchi.

 

La madrina ha ricordato lo staff operativo che lavora dietro le quinte ogni giorno: Anna Piras, Giovanni Piras, Luigi Peruzzu, Andrea Fiori, Stefano Perrone, Tiziana Piga, Elisa Mazzoni, Marsilio Balzano, Rosario Cecaro, Valentina Sanna, Sofia Devetag, Paolo Citrini, Barbara Satta, Andrea Peruzzu, Valeria Burreddu, Yensen Martinez, Anna Decherchi, Valeria Desole, Francesco Manconi, Alessia Senes, Riccardo Oggiano, Rossella Giacchi ed Enrico Filia.

Sul palco insieme al prof. Andrea Manunta il senatore Carlo Doria, membro della commissione Salute e Sport del Senato per raccontare la collaborazione tra le Cliniche Universitarie e la Dinamo. “Ringrazio Stefano Sardara e la Dinamo che portano in alto il nome di Sassari e della Sardegna in Italia e nel mondo: il prof Manunta, con i suoi studi e le sue tecnologie, rappresenta un’eccellenza di cui siamo orgogliosi”.

 

L’intervento del presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas: “Sono qui per testimoniare con piacere ciò che la Dinamo fa nel rappresentare la Sardegna in campo nazionale e internazionale, insieme alle tante iniziative che porta avanti con il Banco di Sardegna nel sociale che abbiamo sostenuto insieme ai diversi Lab. La Dinamo è un simbolo della nostra terra: penso che nelle tante partite disputate ogni sardo si sia sentito orgoglioso dei colori portati in tutti i campi e delle grandi soddisfazioni e rivincite per il nostro popolo. Sempre e ovunque nel mondo nell’identità sarda la bandiera dei quattro mori rappresenta l’orgogliosa appartenenza alla nostra terra”.

La chiusura affidata al presidente Stefano Sardara che, raggiunto il palco, ha ringraziato i tanti ospiti, autorità e sponsor che hanno condiviso la serata e omaggiato la madrina Geppi Cucciari e il presidente Solinas di una maglia personalizzata.

 

A chiudere una meravigliosa serata conviviale il tradizionale brindisi alla nuova stagione con i calici levati in alto sotto il cielo stellato delle Tenute Sella&Mosca.

 

 

Alghero, 06 settembre 2022

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna