Salta al contenuto principale
mckinnie cremona
02 Feb 2024

Una partita importantissima, il debutto di Markovic al PalaSerradimigni è segnato dalla posta in palio che è fondamentale. La Dinamo ha bisogno assoluto di due punti in classifica non solo per raggiungere la Vanoli per staccarsi da dietro. Per farlo dovrà tirare fuori una prestazione di livello, la squadra di Cavina ha identità, è organizzata, difende e ha solidità, una squadra che ha un’idea precisa di pallacanestro. Tanti giocatori chiave all’interno del roster costruito insieme al GM Conti, su tutti l’ex Banco Trevor Lacey, tornato a livelli di eccellenza, la sua leadership, il suo talento e la sua capacità di segnare canestri importanti in momenti decisivi sono il suo marchio di fabbrica. Occhio al play bianco Zegarowski, 11.7 punti con il 48% da 3 punti, mentre Denegri è forse la sorpresa italiana più bella fino ad oggi. Ha retto l’urto della serie A, sta giocando benissimo, 11.5 punti con 3 assist, tanta roba per uno che non poteva neanche stare in campo. Sul perimetro oltre a Lacey c’è il tutto fare McCullogh, mentre Pecchia, dopo l’infortunio e la retrocessione con Cantù, è risorto a Cremona con la promozione e un girone di andata molto prezioso. (6.7 punti, 5.2 rimbalzi, 3.6 assist). Cavina lo schiera addirittura da playmaker con eccellenti risultati, visione di gioco, post basso, giocatore molto importante. Dentro l’area c’è il pivot che assomiglia di più a Miro Bilan per la sua tecnica e per la sua intelligenza nel giocare, ovvero Golden, 11.5 punti con 4.8 rimbalzi, lungo old style di assoluto valore, mentre Eboua garantisce grande fisicità e impatto atletico. Adrian è la variabile molto pericolosa della Vanoli, ti può distruggere o avere giornate con meno impatto, da lui passano molte delle fortune di Cremona, all’andata mise in grande difficoltà Sassari, post basso, tiro da 3 punti, MVP della scorsa stagione in A2 con Forlì, ha tutto per essere un’ala di peso specifico importante. Zanotti è l'arma polivalente dentro l'area che può giocare da 5 tirando da 3 punti.

Andata 86-74 per Cremona, il sogno sarebbe vincere di 13 punti, significherebbe successo e sorpasso in classifica grazie alla differenza canestri, ma questa Dinamo ha bisogno di due punti, troppo importanti, anche vincendo di 1 di tabella, vale tutto, ogni partita è una finale.

Diretta su Dazn domenica ore 16:30, mentre su DinamoTV potrebbe seguire la Live Reaction e tutto il post partita con commenti, highlights e conferenza stampa.

Sassari, 2 febbraio 2024

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna

Media