Grazie, giganti!

Grazie, giganti!

Che il basket fosse uno sport tanto bello quanto crudele si sapeva ma è innegabile che, il giorno dopo, faccia ancora più male. La Dinamo Banco di Sardegna è sulla strada di rientro da Venezia dopo l’ultima battaglia con la Reyer, finita in favore dei padroni di casa. Onore a loro che continuano la corsa e raggiungono Milano in semifinale, ma onore anche ai giganti che -nonostante i pronostici- non escono sicuramente sconfitti dal campo dal Taliercio.
Accantonate le statistiche, gli instant replay, l’amarezza e gli episodi, resta una sola, grande consapevolezza: questa squadra, nel bene e nel male, ha lottato fino alla fine. Ha affrontato a testa altissima una stagione difficile e irta, costellata di incognite e variabili che hanno permeato tutto il mondo dello sport. Lo ha fatto con serenità e spensieratezza, dal primo giorno di ritiro ad Aritzo, fino ad arrivare a Gara5 dei quarti di finale.

È difficile da accettare ma chiudere una stagione così con una sfida da dentro-fuori al termine di un’autentica battaglia con Venezia fa malissimo, è vero, ma rende onore a quanto di buono costruito in questi nove mesi. Dipinge la costanza di una società che, negli ultimi dieci anni, ha scritto pagine importanti della storia di questo basket e lo ha fatto spinta dalla passione e dal calore di un popolo intero.

Racconta la tempra di un gruppo solido e agguerrito che ha vissuto le prove generali del basket al tempo del Covid, dopo quasi cinque mesi di stop, al City of Cagliari per poi dare vita, insieme ad altre tre squadre, alla prima “bolla” stile Nba progettata dalla Legabasket in collaborazione con la Dinamo per il Gruppo D della Supercoppa Italiana. Campionato, Final Eight, Basketball Champions League, Playoff: nella undicesima stagione nella massima serie Marco Spissu e compagni hanno portato ancora una volta il nome di Sassari e della Sardegna nelle più importanti ribalte italiane ed europee.

E allora, anche se brucia come non mai, grazie giganti…grazie di aver regalato intrattenimento e normalità nel mezzo di una pandemia. Grazie di aver accorciato le distanze e aver giocato con integrità e grinta anche in un palazzetto vuoto.

Grazie, Giganti!

Sassari, 21 maggio 2021

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna