I giganti staccano il pass per gli ottavi di BCL

I giganti staccano il pass per gli ottavi di BCL

Il SIG Strasburgo si rivela avversaria ostica, il Banco guidato dai punti di Dyshawn Pierre e Miki Vitali vince per 88 a 83 e si assicura un posto alla fase successiva della competizione europea

Debutto in maglia Dinamo Banco di Sardegna e in Basketball Champions League per Dwight Coleby, il neo acquisto a disposizione di coach Pozzecco che recupera anche Dwayne Evans pronto ad alzarsi dalla panchina. Inglis e Spissu aprono il match, Sorokas risponde subito presente, il Banco corre e impone il suo ritmo di gioco, Strasburgo non può nulla nei primi minuti e la tripla di Pierre vale il 2-8. Bilan carica Parakhouski di falli, i padroni di casa reagiscono e tornano sul -3 complice un doppio errore biancoverde. Sale l’intensità difensiva, sei punti di fila di Miki Vitali e la bomba di Spissu scrivono il +12 di metà quarto, contro parziale francese, torna sul parquet Dwayne Evans, la Dinamo perde un po’ le fila e alla prima palla persa coach Pozzecco chiama il timeout. Esordio di Coleby e primo punto con la nuova maglia, un brillante Pierre conferma il suo straordinario momento, il finale di primo quarto è tutto sassarese, al 10’ è 13-28.

Vitali dall’arco è una sentenza, aumenta il divario tra le due squadre, il tap-in di Bilan vale il nuovo massimo vantaggio, +16 dopo 14’ (20-36). La Dinamo si culla un po’ troppo, Strasburgo non molla e approfitta subito del rilassamento, funziona la zona francese che stoppa l’attacco del Banco, il parziale subito è di 10-0, timeout di Pozzecco che però non sortisce effetti. Devecchi sul parquet per riequilibrare la difesa, i padroni di casa impattano e si portano a -2, nel momento più difficile la tripla di Spissu chiude il parziale di 14-0 (34-39). Il match cambia volto nei minuti finali della seconda frazione, ancora una volta Vitali con i tiri dall’arco toglie le castagne dal fuoco, coach Collet chiama il minuto, Strasburgo mantiene il contatto e dopo 20’ è 42-46.

Strasburgo trova con York la parità sul 47-47, il Banco soffre ancora la zona, l’inerzia sembra tutta francese, il duo Evans-Pierre torna a fare la differenza, gli uomini di Collet non fanno scappare i giganti, è tutta un’altra partita rispetto ai primi 15 minuti, 55-56 al 25’. Pozzecco scuote i suoi, subito un parziale di 5-0 per la pronta risposta della Dinamo, Pierre ancora una volta è fondamentale: punti, assist, rimbalzi, Stefano Gentile firma il +10, il parziale post timeout è di 3 a 12, al 30’ è 58-68.

Torna Coleby sul parquet nell’ultima frazione, Gentile ha la mano calda in questa fase di gara, Pierre lo imita, è il 17º punto del canadese, sul 62-74 la panchina francese chiama timeout. Jerrells in serata no al tiro (0/7) si dedica agli assist, Strasburgo cala alla distanza, il Banco gioca con un occhio sul cronometro i quattro minuti finali, due triple francesi però riaccendono il match, Poz furioso chiama il minuto per spezzare l’inerzia. I padroni di casa difendono forte e con il solito York tentano il tutto per tutto (79-86), ultimi cento secondi insidiosi, Pierre sbaglia la tripla decisiva, Strasburgo commette fallo per fermare il tempo ma è troppo tardi, Spissu dalla lunetta sigilla, i giganti vincono per 88-83 e conquistano ufficialmente il pass per gli ottavi di finale della competizione. Nuovo obiettivo nei prossimi due game di Basketball Champions League contro Hapoel Holon e Manresa le prime due posizioni del girone che significherebbero fattore campo a favore. 

I tabellini.

SIG Strasburgo - Dinamo Banco di Sardegna 83-88

Arbitri: Boris Krejic (SLO) - Sasa Maricic (SRB) - Marek Kukelcik (SVK)

Parziali: 13-28, 29-18, 16-22, 25-20
Progressivi: 13-28, 42-46, 58-68-83-88

SIG Strasburgo: Reynolds 8, Serron 2, Inglis 12, Nzeulie 11, Scrubb 8, Dallo 2, Tchicamboud 2, Miyem ne, Traorè 11, York 21, Parakhouski 6. All. Collet

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 16, Bilan 15, Bucarelli ne, Devecchi, Sorokas 5, Evans 8, Magro ne, Pierre 17, Gentile 9, Coleby 1,  Vitali 17, Jerrells. All. Pozzecco

Sassari, 22 gennaio 2020
Ufficio Comunicazione
Dinamo Banco di Sardegna