La Dinamo al Festival dei giovani

La Dinamo al Festival dei giovani

Mercoledì il club ospite della tappa del Festivaldeigiovani al Liceo Spano di Sassari

Dinamo, la Sardegna a canestro: è questo il titolo dell’incontro in programma domani, mercoledì 05 maggio, alle 16 nella tappa sassarese del Festival dei giovani. Il presidente Stefano Sardara, il capitano Jack Devecchi e il play Marco Spissu, insieme a Raffaele Ferraro, fondatore e ideatore della pagina La giornata tipo, dialogheranno studenti di tutta Italia nell’incontro sulla piattaforma digitale.

A ospitare la tappa dal 5 al 7 maggio del festival ideato da Noisiamofuturo sarà il Liceo Scientifico Giovanni Spano di Sassari: l’evento, in scena sulla piattaforma digitale e aperto agli studenti di tutta Italia, sarà una rassegna di tre giorni dal fitto programma di incontri con personaggi del mondo scientifico, della cultura e dello spettacolo trasmessa in diretta streaming. I lunghi mesi di lockdown e didattica a distanza hanno convinto i ragazzi a trovare nuovi metodi di formazione, incontro e confronto, allargando i propri orizzonti grazie ai mezzi digitali che annullano le distanze.

“Tutti noi abbiamo inizialmente considerato questi difficili mesi soltanto come un tempo ‘sospeso’, in attesa del ritorno alla situazione che ha preceduto i cambiamenti imposti dalla pandemia _commenta Antonio Gavino Deroma, Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico G. Spano di Sassari_. Abbiamo sofferto molto e molto abbiamo imparato, accelerando processi e superando ostacoli che avrebbero altrimenti richiesto anni, per inerzia e per la difficoltà di superare abitudini e modi di far scuola consolidati da quasi un secolo: la scuola è cambiata per sempre e non si potrà tornare indietro. Avremmo certo voluto avere qui, a Sassari, nel nostro amato Liceo, giovani provenienti da tutta Italia e festeggiare la gioia del loro stare insieme per il piacere di conoscere e conoscersi: ci siamo impegnati per avere comunque la possibilità di confrontarci e condividere nuove esperienze. In un momento in cui le opportunità di incontro per i giovani sono ormai da lunghissimo tempo quasi nulle, dentro e fuori la scuola, spero che il Festivaldeigiovani sia un modo per ricordare a noi tutti quanto sia preziosa la comunità scolastica, per il presente e il futuro del nostro Paese”.

“L’obiettivo è valorizzare i giovani nel loro desiderio di confrontarsi, imparare, sperimentare, indirizzare al cambiamento il mondo in cui agiranno da adulti” – spiega Fulvia Guazzone, che ha creato e dirige Noisiamofuturo e Festivaldeigiovani – “Il lockdown prima, e le limitazioni a incontrarsi in presenza oggi, causati dall’emergenza sanitaria Covid-19, ci hanno imposto di rivedere il format iniziale. Il Festivaldeigiovani è divenuto così una grande piazza virtuale di incontro che, anche dopo la ripresa in presenza, rimarrà comunque attiva 365 giorni all’anno. L’obiettivo rimane lo stesso: dare spazio ad idee e aspirazioni dei ragazzi, rispondere alle loro domande ed esigenze, senza che si sentano sotto esame, anzi stimolando il loro protagonismo. Da Sassari, con gli studi allestiti all’interno del Liceo Spano, lanceremo l’invito a far incontrare e interagire tra loro studenti di scuole diverse, in momenti di discussione e formazione dinamica”. 

Sassari, 04 maggio 2021

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna