La reazione della Dinamo Lab arriva tardi: vince Giulianova

La reazione della Dinamo Lab arriva tardi: vince Giulianova

I guerrieri biancoblu pagano un approccio soft e cedono agli abruzzesi 50-60

La Dinamo Lab Banco di Sardegna non trova l’impresa sul campo casalingo del Palazzetto dello Sport di Sorso: gli uomini di Massimo Bisin pagano un approccio morbido alla partita con Amicacci Giulianova. I guerrieri biancoblu permettono agli abruzzesi di scavare il gap e scivolano fino al -25 nella seconda frazione. Agli isolani non basta la reazione a cavallo tra terzo e ultimo quarto guidata da Gustavo Villafane, a referto con 20 punti: il Banco accorcia le distanze ma non riesce a chiudere la rimonta e Giulianova si impone 50-60.

 

Coach Bisin manda in campo Caiazzo, Spanu, Villafane, Pellegrini e De Miranda, Giulianova risponde con Cavagnini, Gharibloo, Minella, Beginskis e Beltrame. La Dinamo Lab infila i primi punti con De Miranda, possibile gioco da tre punti per Caiazzo che però non monetizza il fallo avversario. Giulianova si sblocca con Cavagnini e allunga, complici i falli di padroni di casa, con Beginskis. Al 10’ il tabellone dice 10-18. Avvio sprint nella seconda frazione degli abruzzesi che aprono con un break di 6-0, interrotto da Villafane. Si alza la tensione sul parquet, tecnico per proteste a coach Bisin e Giulianova allunga il parziale a 15-4, nelle file sassaresi Villafane conduce in solitaria l’offensiva. Timeout Dinamo. I biancoblu escono bene dal minuto di sospensione e si sbloccano con un minibreak di 4-0 firmato Leandro De Miranda. Alla seconda sirena è 18-37.  Al rientro dall’intervallo lungo avvio energico della Dinamo Lab con la tripla del capitano Spanu, gli ospiti però non mollano un centimetro e infilano 9 punti per il +24 (21-46). Reazione Dinamo Lab: gli isolani piazzano un break di 11-0: seconda tripla del capitano Spanu, canestro dalla media di Pellegrini e tripla di Villafane, ormai a quota 18, per il -14. Il quinto fallo sanzionato confina in panchina il capitano biancoblu e al 30’ 32-51. Nell’ultima frazione Andrea Pellegrini, non in grande spolvero nei primi 30’, firma un 4-0 che dà energia ai sassaresi: allunga il break Villafane, che infila il ventesimo punto personale  e c’è anche il primo canestro di Christian Fares in maglia Dinamo per il -11. Giulianova ferma l’emorragia con il veterano Cavagnini, e il quinto fallo di Villafane chiude la partita dell’argentino, top scorer nelle file biancoblu con 20 punti. Gli abruzzesi però gestiscono il largo vantaggio conquistato nei primi 25’ e conquista i due puti in palio. Al Palazzetto dello sport di Sorso finisce 50-60.

Amicacci Giulianova - Dinamo Lab 50-60

Parziali: 10-18; 8-19; 14-14; 18-9.

Progressivi: 10-18; 18-37; 32-51; 50-60.

Dinamo Lab. Magrì , Spanu 6, Pellegrini 8, De Miranda 8,  Caiazzo 4, Carta, Rovatti, Villafane 20, Fares 4, Quaranta, Gaias. Al. Massimo Bisin

Amicacci Giulianova. Beltrame, Awad, Beginskis 21, Ozcan, Marchionni 17, Minella 2, Gharibloo 4, Labedzki, Ion, Cavagnini 16. All Gemi Ozcan

Sorso, 20 febbraio 2021

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna