Virtus all'ultima curva

Virtus all'ultima curva

Le Women lottano per tutta la partita e sono straordinarie per cuore, qualità e intensità, ci provano con tutte le armi, ma alla fine la spunta la Virtus Bologna, che fa valere il proprio talento e la propria esperienza con le sue punte di diamante. Zandalasini, Hines – Allen e Turner girano il match negli ultimi 4 minuti. Finisce tra gli applausi 91-95 per le V-nere ma Sassari ha giocato una grandissima partita

Dopo 5 vittorie consecutive in casa la Dinamo affronta la Virtus Bologna di coach Lino Lardo, giocatore del Banco dal 1989 al 1991 e CT della nazionale femminile. Lucas stringe i denti e recupera proprio in extremis dalla “scavigliata” contro Campobasso e non è al meglio, qualche problema anche per Shepard, comunque in campo contro la sua “gemella” del college ovvero Brianna Turner, con cui ha vinto il titolo NCAA a Notredame. La Virtus recupera in extremis l’altra americana Hines – Allen, manca Barberis13 partite giocate per entrambe le squadre, le V-nere vanno a caccia del secondo posto, mentre le Women sognano di lottare per un posto nei playoff

Lardo parte con Pasa da play, determinante per gli equilibri difensivi, sceglie Cinili da ala forte vicino a Turner, con Hines-Allen che è in panchina. Zandalasini è l’ala piccola, Djokic (che difende su Lucas) la prima opzione offensiva. Solito quintetto per Restivo, Skoric da 4 con Shepard dentro l’area, Moroni da play, Orazzo e Lucas sul perimetro, che dovrà vedersela in un duro mis-match difensivo proprio contro l’ex WNBA e Fenerbahce.

1° quarto Dinamo 7/15 dal campo Shepard 7 pts | Bologna 13-5 a rimbalzo con 9/19 Djokic 9 pts

 

La Virtus ha tanta voglia dopo il lungo stop, la Dinamo arriva dalla partita di mercoledì’ con Campobasso, Bologna scappa subito con Djokic (9 punti nei primi 4’30”) 15-7 con Lucas in difficoltà con la caviglia (0/4 dal campo). Sassari non riesce ad arginare lo strapotere fisico nell’1vs1 delle V-Nere, che sono molto aggressive sul pick – roll di Lucas con Shepard ma perdono fluidità e sicurezza. Una grandissima Moroni, spalleggiata da Skoric guida la squadra al parziale di 10-2 con Shepard che prova a vincere il duello con l’amica Turner. Solo una tripla di Tassinari sulla sirena permette a Bologna di restare avanti 21-24 al 10’

Le seconde opportunità permettono alla Virtus di provare ad allungare, i 7 rimbalzi offensivi pesano, Zandalasini e Tassinari (8 punti con 2/2 da 3p) costringono Restivo al time out con Lucas da 0/6 dal campo ma 7/7 ai liberi. (23-31)

2° quarto Dinamo 43% FG Shepard 15 pts 6 rbs 15/15 TL | Bologna 46% con 8 rimbalzi offensivi Cinili MVP

SASSARI fa un grande fatica ad attaccare (1/9 3p), Bologna difende davanti sul post basso, le palle perse sono un fattore, la squadra di Lardo alza il livello della fisicità e trova più protagoniste in attacco, la forbice si allarga 25-38. Un antisportivo e la classe immensa di Shepard (15 punti 5/9 dal campo e 6 rimbalzi) permettono alla Dinamo di ritornare prepotentemente a contatto, stavolta è Lardo a fermare la partita (33-38), Djokic perde il filo del discorso e si innervosisce, Orazzo è carica, Moroni pareggia a quota 38 per il 13-0 Dinamo, fermato solo da due triple di Cinili. La Dinamo è lì con un incredibile primo canestro dal campo di Lucas (1/9 ma 11/11 ai liberi), tabellata allo scadere per il 45-47 dell’intervallo

3° quarto MVP Skoric 13 punti con 5/6 dal campo 49% dal campo per la Dinamo, Bologna 13 rimbalzi offensivi

BATTAGLIA VERA nel 3° quarto con Bologna che prova, grazie alla profondità del roster e alla fisicità a scappare ancora, ma Sassari non molla la presa, Skoric (13 punti con 5/6 dal campo) è monumentale per conoscenza del gioco e freddezza, si infiamma il match, Lardo prende un tecnico e chiede time out, i giochi sono aperti, Lucas è una guerriera pazzesca, la Virtus rimane in piedi con i rimbalzi offensivi (12 in totale) che sono preziosissimi e attacca dentro l’area. Restivo prende un tecnico e se la prende con la panchina di Bologna. I tagli senza palla marchio di fabbrica della Dinamo, la partita è bellissima, Bologna non spende un fallo in 9 minuti, sale di giri Turner (14 punti e 11 rimbalzi) che prova a limitare Shepard, ma è la tabellata numero 2 della partita di Lucas (23 punti con 4/14 dal campo e 12/12 dalla lunetta), pazzesco idolo del PalaSerradimigni a pareggiare a quota 70 punti.

CUORE IMMENSO del Banco, duello straordinario tra Shepard e Turner, Moroni è bravissima in cabina di regia, Bologna fa male con le penetrazioni al ferro, Skoric (16 punti, 6 rbs 6/8 dal campo) è alla sua miglior partita in maglia Dinamo, le ragazzine che amano il basket femminile dovrebbero guardare e riguardare questo match. Tassinari ingaggia un duello all’ultimo colpo per fermare Lucas, ma la rientrante Hines-Allen (18 punti con 6/13 dal campo 5 rimbalzi e +13 di plus minus) cerca di sparigliare il match con 2 triple.

MVP del match TURNER (19 pts 15 rbs 39 val): tutte sue le giocate difensive e offensive che cambiano la partita insieme ad Hines - Allen

LA DINAMO entra negli ultimi 5 minuti in vantaggio, Djokic è molto nervosa, Lardo fa uscire Zandalasini (16 punti con 7/15 e 9 rimbalzi) fresca dalla panchina che si incolla alla Lucas, si vive sui dettagli, un blocco, una rubata, un rimbalzo, intensità elevatissima, le punte di diamante di Bologna sembrano fare la differenza ma Sassari è un vulcano, Lucas (29 punti con 15/15 ai liberi) non muore mai nel giorno in cui non doveva giocare. Il finale è incredibile, il Banco non ne ha più, Maggie zoppica e un paio di perse sanguinose consegnano alla Virtus una vittoria sudatissima e soffertissima.

Dinamo Sassari: Orazzo 7 (1/2 2p 1/3 3p), Dell’Olio n.e, Moroni 10 (2/4 2/5), Arioli, Patanè n.e., Mitreva n.e, Kaleva n.e., Scanu n.e, Skoric 16 (5/7 1/1 6 rbs), Shepard 27 (8/15 1/2 16 rbs, 37 val),  Lucas 29 (1/6 4/12 15/15 TL), Pertile 2 (1/1 2p)

Virtus Bologna: Hines – Allen 19 (4/9 2/4 3p 6 rbs), Pasa 4 (2/3 0/2), Tassinari 8 (1/2 2/3), Ciavarella n.e., Tava, Djokic 12 (3/8 1/5), Battisodo 7 (1/4 0/2), Turner 19 (8/13 2p 15 rbs 8 ass, 39 val), Zandalasini 16 (5/9 2/6), Cinili 10 (1/2 2/3). All.Lardo

Chiave del match: 15 rimbalzi offensivi di Bologna, Turner da 39 di valutazione e la profondità della panchina