La Leonessa dei record

La Leonessa dei record

Brescia ha concluso il campionato al 3° posto con 21 vittorie, ribaltando un inizio di torneo difficile e producendo una serie di successi consecutivi incredibili. La squadra di Magro (coach dell’anno) ha un’identità precisa, gioca un bellissimo basket ed è in grande fiducia. Ha tantissime soluzioni dal punto di vista tecnico – tattico, a cui si è aggiunta una pedina come John Brown III, arrivato dall’Eurolega, giocatore capace di spostare ulteriormente gli equilibri.

COPPIA REGINA

Offensivamente Brescia poggia tantissimo sul talento del MVP del campionato Amedeo Della Valle, micidiale scorer (18.5 punti con il 41% da 3 punti e oltre 21 di valutazione con 4 assist di media) e sul playmaker Mitrou-Long, devastante in campo aperto e nell’1c1, se fa canestro anche da fuori diventa un problema grosso. In coppia producono 35 punti di media con quasi 9 assist per i compagni e 25 tiri a partita, insomma dal duo sul perimetro la Germani costruisce la sua struttura

LO SPECIALISTA

Forse è riduttivo parlare di specialista, Petrucelli è diventato giocatore chiave di raccordo nel quintetto lombardo, difensore e agonista pazzesco, 43% da 3 punti e oltre 10 punti di media, è l’anima e l’ago della bilancia della squadra, lui è davvero fondamentale all’interno della squadra

AREA INTASATA

Qui Brescia ha tantissime soluzioni, Kenny Gabriel apre il campo da ala forte e ha fisicità a rimbalzo, Burns è atipico anche da numero 5, rolla, si apre per tirare è una spina nel fianco sotto i tabelloni, mentre Cobbins è diventato devastante per esplosività e fame (per certi versi ricorda un po’ Shane Lawal). Magro può giocarsi la carta John Brown che può marcare chiunque, che corre il campo e ha un’energia pazzesca, lui in due giocate cambia l’inerzia. C’è anche Paul Eboua, fisico mostruoso, vedremo come e se deciderà di utilizzarlo coach Magro.

GLI OUTSIDER

Tommaso Laquintana è l’esempio di impatto dalla panchina, ogni volta che entra produce qualcosa di positivo, difende, attacca, fa canestro da 3 punti sugli scarichi, mentre Moss è sempre pronto al gioco “sporco”, sa come si fanno a vincere le partite, sa cosa serve alla squadra. Brescia ha un’ulteriore fiche con Lee Moore che è un atleta pazzesco, un po’ ai margini delle rotazioni ma occhio che una serie playoff è lunga e imprevedibile. Completa la squadra il tiratore da 3 punti Parrillo.

DUELLI

Bellissimo quello iniziale da Robinson e Mitrou-Long, mentre Kruslin sarà chiamato a limitare il miglior giocatore del campionato Della Valle, che ha un conto aperto con la Dinamo. Fondamentale quello che riuscirà a produrre Burnell almeno all’inizio contro Petrucelli, mentre Gabriel proverà a far vale il fisico contro Bendzius. Da stabilire chi partirà su Bilan, qui coach Magro ha tantissime soluzioni, potrebbe partire Burns ma non è escluso John Brown subito.