Final Eight: i precedenti biancoblu

Final Eight: i precedenti biancoblu

Tra poche ore la Dinamo Banco di Sardegna scenderà in campo per i quarti di finale della PosteMobile Final Eight 2019: quella di stasera è la settima partecipazione alla corsa alla Coppa Italia. I sassaresi hanno disputato tre finali nella storia del club di via Roma, con due trofei in bacheca conquistati nel 2014 e 2015.

In attesa della palla a due con la Reyer Venezia riviviamo i precedenti.

F8: i precedenti. La Dinamo Banco di Sardegna si prepara ad affrontare la settima Final Eight della sua storia societaria, il debutto in questa competizione risale alla stagione 2011/2012, al secondo anno di serie A. I giganti affrontarono a testa alta ai quarti di finale la Montepaschi Siena che alla fine si aggiudicò il trofeo. L’anno successivo Vanuzzo e compagni batterono l’Enel Brindisi di misura ai quarti di finale (98-96) e si portarono in semifinale nella prima volta della storia del club: la corsa biancoblu si arrestò ancora una volta sui senesi della Mens Sana che staccarono il biglietto della finale. Nel febbraio del 2014 i giganti arrivano fino in fondo e la truppa capitanata dai cugini Diener conquistò la prima Coppa Italia: la corsa ebbe inizio battendo, a sorpresa, la grande favorita e padrona di casa Milano per 82-80. In semifinale fu la volta di Reggio Emilia, battuta per 92-86, quindi la finale con Siena: al terzo incontro con i toscani furono i sassaresi a trionfare, conquistando il primo trofeo della storia biancoblu. Una Coppa destinata ad avere per sempre un significato speciale. Il back to back della stagione successiva porta la firma della squadra del Triplete: i giganti batterono agevolmente Cremona ai quarti di finale per poi incontrare, ancora una volta, in semifinale Reggio Emilia. Centrata la finale l’avversario che separava la Dinamo dalla Coppa fu l’Olimpia Milano: nella cornice del PalaDesio Lawal e compagni si imposero sulle scarpette rosse allenate da Luca Banchi con autorità, alzando al cielo il trofeo per il secondo anno consecutivo. Nel 2016 la corsa del Banco si arrestò ai quarti con la Vanoli Cremona dopo un overtime conquistato con una tripla allo scadere dalla formazione lombarda. Nel 2017 gli uomini di coach Federico Pasquini piazzarono il colpaccio alla Poste Mobile Final Eight in scena a Rimini: ai quarti di finale i sassaresi si imposero di misura sulla favorita Scandone Avellino mentre in semifinale incontrarono la Leonessa Brescia, allora matricola-rivelazione spinta dai fratelli Vitali. Savanovic e compagni staccarono il biglietto per la finale imponendosi 77-70. Avversaria designata per la finale, in un ironico gioco di corsi e ricorsi della storia, l’Olimpia Milano di coach Repesa: i giganti cedettero alle scarpette rosse dopo 36’ di battaglia vera sul parquet, non riuscendo a sollevare il trofeo ma uscendo a testa altissima dalla competizione.

 

Sassari, 15 febbraio 2019

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna