La festa degli studenti nelle gare di Fiba Europe Cup

La festa degli studenti nelle gare di Fiba Europe Cup

1500 alunni delle scuole elementari e medie cittadine e dell'hinterland hanno assistito alle gare di Fiba Europe Cup grazie a Banco di Sardegna, Dinamo, Comune di Sassari e ATP

Sono 1500 gli alunni che hanno assistito alle tre sfide casalinghe del second round di Fiba Europe Cup grazie al main sponsor Banco di Sardegna, comune di Sassari e ATP. Il Game 6 di mercoledì scorso ha chiuso la seconda fase della competizione continentale che ha avuto come spettatori speciali i bambini e le bambine delle scuole elementari e medie di Sassari e dell’hinterland. L’iniziativa, inserita nel progetto del main sponsor “Il Banco per la scuola”, ha riscosso un grande successo e ha coinvolto i piccoli tifosi nelle sfide continentali con la Pallacanestro Varese, Donar Groningen e Aek Petrolina Larnaca. Provenienti da otto istituti cittadini i mini ultras hanno fatto sentire la loro voce, in una benevola occupazione del settore D del PalaSerradimigni, contagiando il popolo biancoblu con entusiasmo e cori.

Nel Game 2, la prima casalinga del second round, l’entusiasmo e il tifo dei piccoli ospiti e degli accompagnatori è stato talmente coinvolgente che, nella pausa tra primo e secondo tempo, i ragazzi del tifo organizzato del Commando hanno raggiunto il settore D supportando il tifo con tamburi e striscioni: un’esperienza destinata a restare nella memoria dei bambini. Ma le emozioni delle partite non si sono fermate solo alla partita: nei giorni successivi alla partita, con l'aiuto degli insegnanti, gli studen­ti hanno lavorato in classe sulla rappresentazione e verbalizzazione della serata vissuta, raccontando e condividendo cosa li ha colpiti maggiormente. Una commissione valuterà gli elaborati prodotti e i migliori saranno premiati ed esposti in una mostra dedicata.

Le scuole che hanno preso parte all’iniziativa sono il Convitto nazionale Canopoleno, l’Istituto comprensivo Li Punti, l’Istituto Comprensivo Pertini-Biasi, l’Istituto comprensivo Salvatore Farina, l’Istituto comprensivo Monte Rosello Alto, l’Istituto comprensivo Latte Dolce-Agro. A queste si uniscono il CPIA e i ragazzi del Puntoluce, centro ricreativo già coinvolto in alcuni eventi della Fondazione Dinamo.  

L'iniziativa si ripeterà anche in occasione del Round of 16 che vedrà impegnati i giganti della Dinamo Banco di Sardegna nel match di ritorno con la formazione olandese di ZZ Leiden, in agenda il prossimo 13 marzo al PalaSerradimigni. Un’occasione per regalare ai piccoli tifosi un’esperienza unica nel segno dell’amore per lo sport, del fairplay e della cultura grazie al main sponsor Banco di Sardegna e ai partner coinvolti.

Il Banco per la scuola. Il Banco di Sardegna, in collaborazione con la Dinamo Basket, l'assessorato alle politiche educative e allo sport del Comune di Sassari e l'Azienda Tra­sporti Pubblici (ATP), vuole valorizzare il rapporto con le scuole elementari e medie del territorio con un progetto legato allo sport, da affiancare agli altri già in essere di cultura finanziaria e artistica. Nel corso dell’anno scolastico, bambini e ragazzi di tutte le età sono coinvolti in attività di educazione finan­ziaria, laboratori personalizzati e progetti di alternanza scuola-lavoro, in ag­giunta al concorso per i ragazzi delle scuole superiori, che premia con un montepremi complessivo di 50.000 euro i migliori progetti imprenditoriali. Arricchire le esperienze personali dei più giovani affinché attraverso lo sport si possa contribuire a far crescere, oltre che a far divertire, quelli che saranno gli adulti di domani: sono questi gli obiettivi di questo importante progetto. 

Sassari, 08 febbraio 2019

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna